More London Riverside

Cosa vedere a Londra: qualche consiglio per “prolungare” il proprio viaggio

Negli ultimi anni Londra si è ulteriormente arricchita di nuove attrazioni turistiche di grande richiamo internazionale, nonché di punti di interesse artistico e culturale di altissimo livello e ciò, indubbiamente, è dipeso anche dal contributo offerto dalle Olimpiadi del 2012.

Considerando le innumerevoli cose da fare e da vedere nella città inglese, non è semplice visitare Londra avendo a disposizione poco tempo. Una visita approfondita della città richiede, infatti, diverse settimane per poter almeno visitare le principali attrazioni e per “vivere” l’atmosfera cosmopolita e dinamica che caratterizza la Capitale britannica.

D’altro canto, Londra è come noto una delle città più care del Mondo e dunque soggiorni prolungati rischiano realmente di prosciugare il proprio budget!

Pertanto, propongo di seguito dei semplici consigli per organizzare il proprio viaggio a Londra e magari per prolungare la permanenza nella metropoli inglese.

1. Dove dormire a Londra

Si sa che gli hotel a Londra sono molto costosi e, rispetto alla media degli alberghi nelle altre capitali e città europee, sono spesso criticati sia in ragione dello spazio limitato delle camere che della pulizia generale. Inoltre, un luogo comune da evitare riguarda alloggiare in posizione centrale: in realtà, Londra offre un sistema di trasporto pubblico davvero efficiente ed in particolare la rete della Metropolitana consente di arrivare in centro in breve tempo.

Scegliere quindi una sistemazione non nelle immediate vicinanze del centro (come ad esempio al limite della zona 1 o in zona 2), può certamente determinare un consistente risparmio di risorse.

Una soluzione interessante a tal proposito, può essere rappresentata dall’affitto di un appartamento, o di uno studio, che permetta di vivere appieno il soggiorno a Londra. Sia in termini di comfort generale che di rapporto qualità-prezzo, il soggiorno nella Capitale inglese in un appartamento — magari arredato in perfetto stile georgiano — è davvero un’esperienza particolare e di sicura convenienza.

2. Cosa mangiare a Londra

Altro luogo comune che denota il viaggio nella Capitale britannica, valido soprattutto per noi italiani, riguarda il cibo inglese. Si è infatti convinti che a Londra si mangi male o piuttosto per mangiare bene sia necessario spendere molto.

In realtà, Londra si è negli ultimi anni evoluta in una vera Capitale gastronomica globale e sono praticamente presenti le principali (se non tutte!) cucine del Mondo. Se da un lato è sicuramente vero che ristoranti esclusivi sono anche particolarmente cari, allo stesso tempo molti pub offrono delle ottime specialità della cucina britannica a prezzi molto più contenuti.

Infatti, nei cosiddetti “Gastro-Pub” si possono assaggiare dei piatti tipici della cucina inglese, come su tutti il famoso roastbeef o dei ricchi burgers oppure, i più “coraggiosi” possono provare la tipica colazione britannica con uova, pancetta, salsicce e fagioli.

Per una serata particolare consiglio una cena in un ristorante Thai (thailandese), soprattutto nella zona di Soho, dove si possono gustare i prelibati spaghetti di soia (noodles) con i gamberetti, accompagnati da un buon bicchiere di vino Pinot grigio, il tutto in un contesto davvero cosmopolita e multietnico!

3. Cosa vedere a Londra

I monumenti storici di Londra, i musei e le principali attrazioni turistiche non necessitano certo di presentazione e tutti sanno che non si può non andare a Trafalgar Square, Piccadilly Circus oppure non visitare il British Museum e la National Gallery.

Bisogna invece considerare che altre principali attrazioni turistiche sono particolarmente costose e necessitano di molto tempo di attesa in fila per entrare. Per questo suggeriamo di organizzare con largo anticipo le proprie escursioni prenotando prima i biglietti ed acquistando gli ingressi su internet in modo da beneficiare degli sconti e delle varie offerte previste.

È questo il caso delle imperdibili attrazioni come il celebre museo delle cere di Madame Tusseuds, o il giro sulla ruota panoramica “London Eye”, dove il divertimento è davvero assicurato!

Infine, merita una visita particolare il nuovo quartiere moderno sulla riva Sud del Tamigi denominato More London Riverside dove si trova il nuovo municipio della città ed il grattacielo “the Shard”, avveniristica opera di Renzo Piano, che con i suoi 310 metri di altezza è l’edificio più alto dell’Europa occidentale.

Concludendo…

Insomma, Londra non è più soltanto il “cambio della guardia” e Piccadilly Circus, ma è ormai diventata una vera e propria Capitale globale che unisce in maniera impeccabile tradizione e modernità.

Per questo la capitale del Regno Unito più che visitata va vissuta!