Il mio nuovo quaderno

1 Settembre 2016. Da oggi scrivo su questo nuovo quaderno. Non è di carta e non posso annusarlo, ma spero di abituarmi presto, anche senza le righe e i quadretti. Adesso sono un po’ emozionata e mi vengono in mente un sacco di cose da scrivere per dire chi sono e cosa faccio, ma sono consapevole che tutto verrà dopo. Nella mia testa c’è una scaletta come quella per scrivere i temi a scuola e temo che non si esaurirà mai. Questa scaletta in realtà è una rampa infinita di scalini che aumenteranno a vista d’occhio, e non mi resterà che salire e vedere dove mi portano. La mappa la traccerò mentre starò avanzando e pure mentre mi fermerò a fare una pausa. Mi piace correre e qualche volta lo farò, ma non penso che prenderò mai l’ascensore. Se sarà necessario, tornerò indietro.

Mi chiamo Annalisa, tra 28 giorni sarà il mio compleanno e oggi inizio a raccontare le mie avventure ispirate dalla carta dei libri, dei diari segreti, delle illustrazioni, dei giornali, delle mappe.

https://unsplash.com/@diomari

Sono laureata in Letterature Comparate e sono una cartografa letteraria. Creo percorsi letterari inediti per bambini e ragazzi fino almeno a 99 anni e li propongo in corsi e laboratori pensati su misura.

Non sopporto parlare e scrivere di me in terza persona, nelle mie conversazioni letterarie condividiamo esperienze e punti di vista dandoci del tu e, naturalmente, sorridiamo e ci divertiamo molto.

Mi piacciono le mappe (ça va sans dire), le tecniche di stampa e di calligrafia, le fanzines, i libri illustrati e produco artigianalmente quaderni e taccuini.

Amo la lettura, il cinema, le mostre di arte e fotografia, ho necessità di scrivere a mano, mi piace organizzare i miei viaggi e ho un pollice nero cronico.