Era da un po’ che volevo affrontarti. A noi due!

3 modifiche di UX per migliorare l'app di Trenitalia

C'è un'app nella home screen del mio iPhone che uso almeno una volta a settimana che ha qualche problema di usabilità. Ho deciso di ripensarla.

Giulio Michelon
Jan 29, 2018 · 6 min read

Prima di iniziare a lavorare a questo concept mi sono chiesto: sono l'unico che ha qualche critica verso l'app di Trenitalia? Per capire la situazione ho controllato le recensioni sugli store:

  • App Store (iOS) — 2,9/5 ⭐️
  • Play Store (Android) — 3,4/5
Gli utenti non sono entusiasti

Questi punteggi sono molto bassi. I concorrenti di Trenitalia si difendono molto meglio:

  • Orario Treni4,7/5 ⭐️
  • Orari Treni + Ritardi, Prezzi, Biglietti, Mappe4,7/5 ⭐️

Ma allora il mio malcontento non è isolato! Di seguito le mie proposte per migliorare l'app di treni più usata in Italia.

Partiamo dalle basi: che cosa vogliono fare gli utenti

Un utente che entra nell'app di Trenitalia ha dei bisogni semplici e che si ripetono:

Prima dell'acquisto

  • comprare un biglietto;
  • vedere lo stato di un treno per valutare se comprare o meno il biglietto

Dopo l'acquisto

  • vedere i dettagli dei biglietti già acquistati;
  • richiamare il biglietto per il controllore;
  • verificare lo stato (ed eventuali ritardi) delle coincidenze

Come risponde ai bisogni degli utenti l'app di Trenitalia ora?

Aprendo l'app di Trenitalia l'impressione è di tornare agli anni dell'ora esatta su Canale 5!

Sono subito visibili:

  1. Un hamburger menu (in alto a sinistra, quello a tre righe), che è notoriamente un cattivo pattern di User Experience.
  2. Un enorme orologio, un elemento che è già sempre visibile su ogni sistema operativo nella status bar, quindi inutile. Tra l'altro si tratta di un orologio analogico senza numeri, quindi difficile da leggere.
  3. Un'immagine di treni che occupa più del 50% dello spazio. Nel caso non fosse ancora chiaro che si tratta dell'app di Trenitalia c'è anche il logo sopra l'orologio.
  4. Le azioni rapide.

L’app è piuttosto estesa, e quindi ho deciso di limitare la mia analisi a questa prima schermata dell’app.

Le mie proposte per migliorare

Ricerca e acquisto dei viaggi

Il business model di Trenitalia passa attraverso la vendita dei biglietti. È una semplificazione estrema — potrei dire in modo più fancy che sia “rendere i viaggi delle persone più comodi e veloci”, ma in fin dei conti gli introiti arrivano delle casse del gigante ferroviario attraverso la vendita dei biglietti.

Riuscire a vendere i biglietti via app si traduce in costi minori: meno coda alle biglietterie, meno biglietterie automatiche da predisporre nelle stazioni (che devono essere sostituite periodicamente a causa del vandalismo) e meno biglietterie con personale.

Fortunatamente anche le persone che entrano nell'app spesso hanno il desiderio di comprare un biglietto! Per questi motivi io sposterei la ricerca di un viaggio come azione primaria, come fanno molte altre app di trasporto.

Qualche esempio dalle app che occupano la parte più alta della classifica nella sezione “viaggi” di App Store:

Ryanair, Uber, Airbnb e Booking.com propongono la ricerca come azione primaria nelle loro app.

Tutte queste app, come azione primaria, propongono la ricerca. Mi sembra un pattern d'interazione efficace!

Una piccola precisazione: alcune delle app mostrate qui in alto — in particolare Airbnb e Booking — cercano di ispirare le persone a partire per un viaggio, dandogli spunti e mostrando immagini accattivanti. Nel nostro caso credo che l'app di Trenitalia sia più simile a Ryanair, cioè che si tratti di un'utility più che di un'app di esperienze. Questo significa mirare all'efficienza d'uso, e quindi rendere più semplici le azioni che l'utente ripete spesso.

Da qui la proposta #0:

Dove si va?

Dove sono i miei biglietti?

Il modo più semplice per vedere i biglietti acquistati nell’app ora è premere sull'azione rapida “I miei viaggi”, che porta alla lista dei biglietti.

La mia proposta è di razionalizzare lo spazio della prima schermata: invece di mostrare due grandi treni — a mio parere inutili — si può sfruttare lo spazio per mostrare la lista dei biglietti acquistati.

Sul biglietto ho cercato di condensare tutte le informazioni utili: data, numero identificativo, binario, orario, partenza e destinazione, stato del treno, carrozza e posto, PNR, QR code.
Queste informazioni sono sufficienti all'utilizzo prima e durante il viaggio, a meno di operazioni meno frequenti come il cambio orario del biglietto e il rimborso.

Dov’è il treno? È in orario?

Questa è la terza domanda che era emersa dalla mia analisi dei casi d'uso più frequenti di un utente dell'app di Trenitalia.

Al momento ci sono due modi per vedere lo stato di un treno, e quindi verificare se è in orario o in ritardo:

  1. Scrivere il numero identificativo del treno dalla sezione “stato treni”,
  2. Premere sul numero identificativo del treno, dopo essere entrato nei dettagli del biglietto, dalla sezione “i miei viaggi”

Il secondo modo l'ho scoperto facendo un’analisi approfondita dell’app per questo articolo. Considerato che uso l’app da anni credo che non sia una funzione molto intuitiva (tu lo sapevi? Fammelo sapere nei commenti!)

L’ultima schermata non andava, ma credo renda comunque l’idea 😁

Il momento di ritardo è un momento critico. Ti sarà capitato di subire un ritardo, fa infuriare! Proprio per questo è importante comunicare le informazioni in modo rapido e evidente!

Non fare mai ritardo è impossibile, ma comunicarlo tempestivamente è possibile!

Mi è capitato spesso di dover chiedere al capotreno se sarei riuscito a prendere il treno successivo. Dall'app è difficile trovare questa informazione. Mi ha causato molta ansia, anche perché quando viaggio spesso ho bagagli che devo lasciare incustoditi per trovare il capotreno, o che devo trascinare con me.

La mia proposta è di aggiungere questa informazione sui biglietti nella prima schermata, e di usare il colore rosso quando ci sono minuti di ritardo, per renderli subito visibili all'utente.

Si vede, no?

Grazie all'informazione dei minuti di ritardo nella prima schermata è facile notare se si riuscirà a prendere la coincidenza successiva!

Nel caso di coincidenze successive, a voler essere ancora più efficaci, si potrebbe segnalare che il ritardo del treno precedente è tale da compromettere la coincidenza.

Conclusioni

L'app di Trenitalia funziona. Voglio dire: da un punto di vista prettamente funzionale le feature ci sono. Il problema, però, è l'usabilità.

Questo significa che si tratta di problemi risolvibili attraverso una progettazione più attenta ai pattern d'interazione più attuali. Credo che un'app con più di 2,7 milioni di download meriti più cura.

I cambiamenti che ho proposto possono migliorare l'esperienza d'uso di questa app. Considerato il numero di installazioni significa fare la differenza per milioni di persone.


Condividi l'articolo se sei d'accordo con le mie osservazioni!, magari facendo molto rumore arriverà alle orecchie giuste, è la magia di internet. ✨

Se invece non sei d'accordo sulle proposte lasciami un commento, sono curioso di sapere perché.

👋

Life in Belka

We design and build digital products. Sometimes we blog on how it happens.

Thanks to Massimiliano Bolognesi

Giulio Michelon

Written by

CEO @BelkaDigitalLab // www.giuliomichelon.com

Life in Belka

We design and build digital products. Sometimes we blog on how it happens.

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade