I. 01 ) La creazione

L’oggetto che è arrivato fino a noi e che tuttora gode di una discreta salute (anche se, nel piccolo, in pochi decenni, potremmo stare per imboccare la strada di distruggere il nostro pianeta terra) è la creazione. Da questo particolare cimelio vivente, l’artigiano Dio ha trasmesso un suo messaggio che fa parte del suo modo di essere, del suo modo di vivere. Attraverso la creazione posso scoprire qualcosa di Lui: cosa pensa, cosa fa, perché esistiamo, perché ad esempio ha creato la terra, perché ha voluto che nascessimo sulla terra, perché non viviamo direttamente nel suo Regno e ci fa fare questa specie di riformatorio… Tutto poi per una mela! Tutto per la colpa del fatto di non essere perfetti, di avere il peccato originale.

L’Artigiano ha fatto la creazione. Voglio prendere come riferimento una parte della creazione che ci interessa in prima persona: la terra. Voglio vedere prima di tutto il tempo che ha impiegato l’Artigiano a creare la terra con le sue creature.

La terra secondo gli studiosi ha circa 4,54 miliardi di anni. È una cifra molto grande e trovo difficile riuscirla a paragonare con la vita di una persona. Per facilitare un parallelo con la vita di tutti i giorni, prendo come parametro di misura 1 anno e ipotizzo che l’anno rappresenti i 4,54 miliardi di anni della terra.

Quindi se la terra è nata il 1 gennaio e la mezzanotte del 31 dicembre è l’anno 2000 d.c., quando sono nate le prime forme di vita? Quando sono nati i mammiferi? Quando è nato l’uomo-scimmia? Quando è incominciata l’epoca della scrittura? Quando è nato Gesù Cristo?

- Le prime forme di vita sono nate il 28 maggio

- I primi vertebrati il 24 novembre

- I primi mammiferi il 9 dicembre

- Le prime forme di preominidi alla fine della giornata del 30 dicembre

- Il 31 dicembre:

- Alle ore 18,00 i primi gruppi di “uomini-scimmie” imparano a spezzare le pietre

- Alle 23,58’30” gli uomini imparano a coltivare la terra (inizia l’era neolitica)

- A 36” a mezzanotte finisce la preistoria e inizia la storia.

  • A 14” secondi a mezzanotte nasce Gesù Cristo.


.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.