Il Museo della Dolenjska e Novo mesto, capitale dell’Anno dell’Ambra

Anticamente, l’Europa del nord e quella del sud erano unite da una grande rotta commerciale: la Via dell’Ambra. Che collegava le fredde coste baltiche con i caldi porti del Mediterraneo (ad esempio quello, fondamentale, di Aquileia), rendendo possibile il traffico di uno dei prodotti più preziosi del mondo antico: l’ambra, amata sia dai faraoni egizi che dai mercanti fenici, dagli imperatori romani e dai re alessandrini.

Una delle tappe della Via dell’Ambra era un insediamento sul fiume Krka popolato sin dalla preistoria. Oggi quel villaggio si chiama Novo mesto ed è una delle città più belle e pittoresche della Slovenia. A solo un’ora d’auto dalla capitale Lubiana, è una meta sempre più popolare tra i turisti che, dirigendosi verso la Croazia, desiderano regalarsi una pausa prima di ripartire verso le spiagge dell’Istria o della Dalmazia.

Novo mesto, foto di Jošt Gantar www.slovenia.info

Tante le attrazioni di questa località sorprendente: ad esempio la chiesa di San Nicola con una pala del Tintoretto; la bella piazza Glavni; il vicino paesino di Otočec, con il suo castello su un’isoletta in mezzo al Krka. Ma la vera gemma di Novo mesto è un cliente che siamo fieri di rappresentare: il Museo della Dolenjska, rinomato a livello internazionale soprattutto (ma non solo) per i suoi antichissimi reperti in ambra del Baltico, ad esempio collane e bracciali risalenti a oltre 2500 anni fa. Non a caso Novo mesto è stata scelta come capitale dell’Anno dell’ambra 2017, e a fine aprile vi si sono tenuti una rilevante conferenza scientifica sul tema, e un congresso di tutte le città sulla Via dell’ambra.

Il Museo della Dolenjska (in sloveno, Dolenjski muzej) è organizzato in sei dipartimenti. Uno dei più interessanti è quello dedicato all’archeologia, e al ricco patrimonio storico-culturale di una regione abitata sin dalla notte dei tempi. Oltre ai manufatti in ambra, giudicati di enorme interesse dagli archeologi, spiccano per esempio i corredi funerari delle popolazioni celtiche, a partire dalle famose situle bronzee, del V secolo a. C., istoriate di scene venatorie e militari. Molto belle le fibule zoomorfe, sempre in bronzo, sempre del V secolo a. C. Vero e proprio capolavoro, poi, è la statuetta in bronzo di Ercole con un leone accovacciato ai piedi, del III o IV secolo d.C.

Proprio per celebrare l’Anno dell’ambra 2017 il Museo della Dolenjska ha deciso di regalare ai visitatori tre esposizioni ad hoc: la prima è sui reperti con l’ambra trovati in Slovenia (e infatti il titolo è “Ambra — Gioielli dal Baltico a Novo mesto”); la seconda riguarda il palazzo dell’imperatrice Caterina I a San Pietroburgo, con la sua leggendaria Camera dell’ambra (che per molto tempo fu considerata l’ottava meraviglia del mondo); la terza mostra invece è più contemporanea, e riguarda il meglio del design in ambra dalla Polonia.

#ambra #viaggi #sponsorizzato #LovelyTrips #Novomesto #Slovenia #turismo #Dolenjska

Il post sopra è pubblicato sul blog di Lovely Trips, denominato LovelyTripsBlog. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.