Il Successo annunciato della Festa di Mezza Estate di Bosia

Un successo annunciato. Insieme, quando le cose, gli eventi, si realizzano insieme e in sintonia, i risultati non possono che essere buoni.

Così a Bosia si sono uniti per realizzare la Festa: Pro Loco, Comune e Associazione Solstizio d’Estate.

Gli eventi imperniati sul Pallone elastico con i Memorial Giorgio Dolcetti (22 luglio) e 29 Luglio per quello dedicato a Luigi Voletti e Marco Scavino, grande spalla del mitico Luigi Bertola.

Un paese che si sente comunità, con uno spiccato senso di appartenenza, di sicuro può fare grandi cose.

Sarà per questo che, il Vescovo della Diocesi di Alba, Marco Brunetti intervenuto per celebrare la Messa nella ricorrenza del Santo Patrono, si è dichiarato piacevolmente sorpreso per la coesione del piccolo grande paese. La comunità era tutta lì, ma sembrava una realtà molto più numerosa.

Non si è giocato solo a Pallone Elastico e ricordato quelli che non son più con noi, ma si è voluto raccogliere il testimone per continuare le glorie della Palla a pugno intendendola come forma di aggregazione e far continuare a vivere i Paesi marginali, quelli che sono sempre lì, quasi per scommessa.

All’incontro conviviale di sabato sera 28 luglio un pienone di gente per degustare le prelibatezze di Langa, fra questi, anche Guseppe Artuffo, intervenuto, in rappresentanza del presidente della Fondazione CRC, Pier Domenico Genta, mentre il presidente Giovanni Quaglia, costretto per concomitanti impegni a non partecipare ha inviato un messaggio augurale, rimarcando la parola “Insieme”.

Durante uno degli incontri conviviali, per ricordare Marco Scavino la moglie Debora e la figlia hanno offerto leccornie da loro prodotte
A prescindere da chi abbia vinto nei tornei della Pantalera, noi condividiamo il motto del barone Pierre De Coubertin “ l’importante è partecipare” e aggiungiamo noi, far partecipare, e di folla ce n’è stata veramente molta.

Il sogno di Mezza Estate continua presso l’Associazione Solstizio d’Estate (Il Bosco Stregato) che ritorna alle origini, con un nuovo murales (che a Bosia sono di casa) ispirato al romanzo di Giovanni Arpino “Il Buio e il Miele”, diventato nelle fiction, “Profumo di Donna” e “ Scent of a Woman, realizzati dagli artisti francesi Elena Hlodec e Marius Martinescu.

Solstizio d’Estate Onlus