Contro i populismi non serve andare al governo

L’ultimo anno ha visto l’emergere a livello mondiale di populismi che stanno riportando a zero le conquiste delle democrazie liberali: diritti civili per le minoranze, questioni di genere, ma anche una visione internazionalista del mondo e dei suoi problemi (e quindi delle loro soluzioni).

La sinistra e la destra democratiche non sanno opporre niente più di governi di larghe intese incapaci di fare politiche attive perché troppo divisi dalle proprie ideologie.

Politicamente questo porta alla paralisi e a lasciare scoperto il campo ai populismi post ideologici.

Non mi interessa risolvere il problema della governabilità e della ricostituzione di forze politiche democratiche. Non è più il governo ad assere lo snodo del cambiamento.

Ragioniamo su quelle azioni, pratiche, lotte che mese in campo nei nostri uffici, quartieri, comunità di amici e parenti chiudono gli spazi di avanzata dei populismi.

Se è un’analisi condivisibile, può servire un progetto di associazione che promuova questi comportamenti?


Originally published at territoriopubblico.wordpress.com on October 16, 2017.