E-mail marketing: tutto quello che avete sempre voluto sapere e non avete mai osato chiedere.

7 utili tips per creare una DEM strategy efficace.

L’e-mail, ovvero l’araba fenice del marketing online. Spesso sentiamo parlare di “morte dell’email marketing”, ma i dati ci dicono tutto il contrario. Si stima che negli ultimi tre anni il numero di account e-mail sia arrivato a 4.3 bilioni e sia in continua crescita. Che ci piaccia o no, viviamo in un epoca dove la mail è uno degli strumenti più usati per comunicare in modo efficace, veloce e conveniente. L’occasione per farsi conoscere è servita su un piatto d’argento, soprattutto se siete una giovane startup che punta al successo. Ma fare breccia nel vasto mondo del web non è così immediato come ci si aspetta, la concorrenza è tanta e un’identità forte, mixata con una strategia ben strutturata sono essenziali per attirare le attenzioni di possibili clienti o sollecitare la curiosità di chi già vi conosce.

Ecco alcuni elementi sui quali focalizzarsi per creare la vostra Direct E-Mail marketing strategy.

Utenti

Ogni volta che aprite gli open rate di mailchimp vi chiedete se state facendo la cosa giusta? Non dovete preoccuparvi se il numero di apertura delle vostre newsletter non raggiunge il 100%. L’e-mail marketing ottiene i migliori risultati con quei clienti che hanno già effettuato un percorso di acquisto sul vostro sito e conoscono il vostro brand. Il vero obiettivo quindi è capire chi sono e cosa cercano quegli utenti che già vi conoscono. Attivare azioni di remarketing per loro e costruire i giusti contenuti per questi target specifici è la cosa giusta da fare per incrementare il traffico sul vostro sito e le possibilità di terminare più processi di acquisto possibili.

List management

Le liste di iscritti non impiegano molto tempo a popolarsi dei tipi più diversi di persone, ognuna con i suoi interessi, le sue abitudini di lettura e di acquisto. La segmentazione delle liste vi permetterà di suddividere il vostro pubblico, sulla base dei dati analizzati, permettendovi di programmare invii mirati che stuzzichino con precisione le persone giuste. E non dimenticate che le sole DEM che funzionano sono quelle inviate a liste di iscritti. Ormai non è più la quantità degli invii a dare i risultati, ma la qualità della strategia.

Design

Una buona DEM tiene conto della qualità dei visual e dei copy. Per attirare l’attenzione fra le mille mail che riceviamo quotidianamente dobbiamo essere in grado di offrire contenuti che portino l’utente a esplorarli, perdere un pò di tempo con quello che stiamo comunicando e a completare l’azione che stiamo promuovendo. Un design efficace deve rispondere anche a criteri di usabilità: un layout responsive è fondamentale per permettere una lettura agevole da tutti i devices. Allettare gli utenti con promozioni, inviti a eventi speciali, attività interattive e call to action. Sono tante le soluzioni creative per intrattenere l’utente divertendosi, sollecitando la sua curiosità.

Pianificazione

Pianificare gli invii è essenziale per non perdere ottime occasioni di offrire la cosa giusta al momento giusto. Per questa ragione vi consigliamo di stilare il vostro calendario editoriale incrociando gli invii con le date calde dell’anno in relazione al vostro business: per chi si occupa di vendite on line non potranno mancare le date del Black Friday e del Cyber Monday per rilanciare offerte e promozioni ai propri clienti, senza dimenticare i compleanni dei propri iscritti. Cosa c’è di meglio di un fantastico sconto promozionale da spendere sul mio e commerce preferito per festeggiare?

Dati

Utilizzare un cms per l’invio delle vostre newsletter vi permetterà di ottimizzare al meglio la vostra strategia. La maggior parte dei tools di gestione permettono di raccogliere dati preziosi relativi al comportamento dei vostri iscritti, fino a mostrarvi quale link ha attirato maggiormente la loro attenzione portandoli a cliccare e proseguire il percorso di acquisto. L’analisi dei dati vi permetterà inoltre di capire in quali fasce orarie ci saranno maggiori probabilità di apertura e quali contenuti hanno scatenato il maggior interesse. Policy Ovviamente, inviate le vostre comunicazioni solo a persone che si siano iscritte consensualmente alla vostra newsletter e dei quali possiate provare l’iscrizione e non dimenticate di dare sempre la possibilità ai vostri utenti di potersi disiscrivere con facilità.

Per partecipare ai nostri workshop su Email Marketing non perdere di vista il calendario eventi www.nanabianca.it