Ecco Ned, lo strumento che fa chiarezza sulle bollette delle tue utenze domestiche

Se tutti i mesi i conti sono salati e ti chiedi perché consumi così tanto; se vuoi scegliere solamente elettrodomestici a basso impatto ambientale, con NED potrai misurare in modo capillare il reale consumo di ogni apparecchio.

Quando e come nasce l’idea alla base del vostro progetto?

NED nasce nel 2013 dall’idea di dare alle persone un accesso completo alle informazioni su come viene consumata l’energia in casa. In un’epoca dominata da nuove e rapide evoluzioni tecnologiche, il settore energetico sembra non essere riuscito fino ad oggi a restare al passo. NED vuole colmare questa distanza e portare anche in questo settore una tecnologia nuova in grado di dare ai cittadini maggiore consapevolezza sui consumi e sprechi energetici e alle aziende nuovi dati con cui realizzare innovativi modelli di business.

Come funziona esattamente?

NED è composto da un sensore di misura dell’energia elettrica e da una piattaforma software cloud. Il sensore si collega al quadro elettrico di casa in modo semplicissimo e senza la necessità di un installatore, misura la corrente assorbita dall’intero appartamento e invia questi dati al cloud attraverso la rete WiFi di casa. A questo punto gli algoritmi innovativi di NED, realizzati in più di 4 anni di ricerca e sviluppo in machine learning e nella tecnologia NILM, ricercano all’interno del tracciato misurato le “impronte elettriche” che ogni elettrodomestico lascia sulla linea elettrica mentre è in funzione; una volta catturate le impronte elettriche, la tecnologia di Ned è in grado di distinguere i principali elettrodomestici imparandone con esattezza il profilo di consumo. Da quel momento capirà sempre quando è in funzione e quanto sta consumando. È questa la magia di Ned!

Quanto la vostra formazione/l’esperienza lavorativa di ciascuno di voi ha influito nella crescita del progetto?

Il team Midori è composto per la maggior parte da ingegneri, ricercatori e sviluppatori, completato dal reparto marketing e comunicazione. Per la realizzazione e la commercializzazione di NED è fondamentale avere un team di ricerca e sviluppo di altissimo profilo, con competenze che spaziano dalla progettazione hardware, a quella firmware e software. È però altrettanto importante saper studiare il mercato, comprenderne le dinamiche complesse e il profilo dei clienti target, nonché saper comunicare correttamente e in modo efficace l’utilità del proprio prodotto e i valori su cui si fonda.

Quali sono gli obiettivi di business che avete già raggiunto?

Midori ha saputo costruirsi una solida reputazione sul mercato energetico grazie ad importanti collaborazioni con grandi aziende, italiane e straniere, del settore energetico, come RePower, Liquigas ed Evolvere. La migliore validazione della nostra offerta è data dalla continuità del rapporto commerciale con alcuni di queste grandi aziende, come RePower e Liquigas, con le quali si è instaurata una collaborazione costante nel tempo per lo sviluppo incrementale delle soluzioni fornite. NED ha ricevuto, inoltre, importanti riconoscimenti e premi a livello nazionale ed internazionale per l’elevato grado di innovazione degli algoritmi di machine learning per il riconoscimento dei carichi elettrici e dei servizi a valore aggiunto. In particolare, il consorzio europeo INCENSe, promosso da ENEL, ha premiato NED come una delle soluzioni più promettenti a livello europeo per l’efficienza energetica.

Quali sono i vostri competitor e quali i punti di forza?

Il principale elemento di innovazione che caratterizza Ned è la tecnologia di riconoscimento e separazione dei carichi elettrici sviluppata da Midori, un vero e proprio cervello basato su una tecnologia NILM (Not Intrusive Load Monitoring) che è in grado di riconoscere le “impronte elettriche” che ogni elettrodomestico lascia mentre è in funzione. Dall’analisi nel tempo e in frequenza dell’assorbimento energetico dell’intero appartamento, dunque, il software di Ned è in grado di distinguere le principali categorie di elettrodomestici, rintracciando, riconoscendo e catalogando le diverse firme elettriche. In questo modo può capire quali elettrodomestici sono accesi e quanto consumano. E tutto in unico e semplice strumento di misura.

La rivoluzione dell’analisi dei dati energetici è un fenomeno molto recente e per questo i competitor diretti europei che offrono un prodotto di disaggregazione dei carichi attraverso un solo dispositivo di misura sono molto pochi, e tra questi nessuno è italiano. Questo posiziona NED come first mover sul territorio nazionale offrendo uno scenario molto interessante e dall’altissimo potenziale. Midori ha fin da subito assunto una vision di lungo termine: mentre gli altri player si concentravano sul solo monitoraggio dei dati analizzati, il team Midori, nella progettazione di NED, ha pensato fin dal principio alla semplicità d’uso, ai servizi avanzati per il risparmio energetico e alla valorizzazione degli Energy Big Data ottenuti dagli algoritmi di machine learning per tutti gli stakeholder della filiera energetica.

Il primo dispositivo ad entrare sul mercato è stato Smappee che presenta però ancora uno spiccato stato di immaturità e una complessità molto elevata che lo rende utilizzabile solo da pochi esperti. Esistono numerosi competitor indiretti rappresentati da prodotti per la misurazione diretta tramite Smart Plug distribuiti da aziende di medie e grandi dimensioni. Diciamo che se queste aziende, allo stato attuale volessero realizzare un servizio paragonabile a quello di NED, avrebbero bisogno di circa 10 anni uomo. Un vantaggio competitivo notevole a nostro avviso!

Quanto è utile per lo sviluppo del vostro progetto essere in Nana Bianca?

Nana Bianca può darci un supporto importantissimo nello sviluppo del nostro business e in particolare nelle dinamiche di promozione del prodotto sul canale B2C. Cercheremo di assorbire il più possibile il valore trasmesso dalle competenze e dalla professionalità degli esperti in Nana Bianca, per portarlo all’interno del nostro progetto.

Buoni propositi per il futuro?

Il nostro obiettivo per il futuro è far crescere il nostro progetto sviluppando le vendite B2C e B2B. Siamo già in contatto con aziende di fornitura energetica che hanno testato il prodotto nel 2018, assicurazioni, banche e distributori per la diffusione di NED. Nel frattempo, non smettiamo di lavorare intensamente per:

  • Sviluppare nuovi servizi ed introdurre nuove funzionalità richieste dal mercato ed intercettare così il maggior numero di clienti consumer e business.
  • Aumentare le attività di marketing online e offline per acquisire nuovi clienti consumer e business, attraverso fiere di settore, social advertising ed attività commerciale.
  • Investire in Ricerca & Sviluppo per migliorare gli algoritmi di machine learning di NED, avviare sperimentazione all’estero e realizzare una piattaforma di servizi per la profilazione energetica avanzata per le aziende basati su Big Data.

Per voi Nana Bianca è…

Un’opportunità per crescere sempre di più e andare oltre i nostri limiti.

Se come il team di Midori, per te la tecnologia è lo stimolo per costruire un nuovo business, non sprecare occasioni importanti e candida la tua idea alla prossima call del programma Hubble. Per te, un grant di 50.000 € e 4 mesi di formazione gratuita da dedicare alla tua startup. Vuoi scoprire di più? Vienici a trovare e visita https://hubble.nanabianca.it/ !