A Mercanteinfiera, un restauratore per amico

L’edizione primaverile del Mercanteinfiera si avvicina e magari state già pensando al prossimo pezzo da aggiungere alla vostra raccolta. Oppure al numero “uno”, con cui avviare quella che sarà la vostra collezione. Se occhio, passione e fiuto sono le armi che vi guideranno nella vostra scelta, ricordatevi però che prima di passare all’acquisto è bene fare alcuni controlli sullo stato di conservazione dell’oggetto che ha conquistato il vostro cuore.

Elemento spesso non tenuto nella giusta considerazione, infatti, lo stato di conservazione di un’opera d’arte, di un oggetto di modernariato o di design, è un fattore molto importante, in particolare dal punto di vista del valore economico. Un oggetto danneggiato, infatti, richiederà da parte vostra un intervento di restauro più o meno costoso. Ma anche un oggetto restaurato potrebbe creare qualche problema: l’intervento è stato fatto in modo idoneo? Ha compromesso l’integrità del manufatto?

Una volta individuato l’oggetto del vostro desiderio, allora, controllatelo bene, esaminandolo da vicino e da ogni lato per vedere se è integro. E, mi raccomando, non vergognatevi di chiedere al mercante, se state comprando un quadro o una stampa, di staccarla dalla parete dello stand o, se necessario, di toglierla dalla cornice.

Mentre fate questi controlli, non dimenticante, poi, di chiedere al venditore se l’oggetto ha già subito degli interventi di restauro e di farvi dare le sue “specifiche tecniche”, ossia informazioni dettagliate sui materiali che lo compongono o sul supporto e la tecnica con sui è stato realizzato (in particolare per quanto riguarda i dipinti o le opere su carta). Per non parlare delle indicazioni su come “sistemarlo” nella vostra abitazione in modo da non danneggiarlo e su come prendervene cura nel tempo.

Vi sembra complesso? Nessun problema. Gli organizzatori di Mercanteinfiera conoscono bene queste problematiche e anche per questo la fiera parmigiana è una delle poche che contempla, al suo interno, un vero e proprio Angolo del Restauro in cui potrete trovare gli esperti di tre laboratori specializzati, rispettivamente, in Dipinti (Taddei Davoli restauro dipinti — Reggio Emilia), Carta (Chiara Ferretti restauro libri e opere su carta — Reggio Emilia) e Metalli (Franco Blumer restauro metalli — Bergamo).

Un vero e proprio punto di riferimento a cui rivolgersi per una prima consulenza professionale gratuita sullo stato di conservazione e sull’autenticità di un oggetto o di sue singole parti, per piccole manutenzioni e, se necessario, anche per un preventivo. Così da poter valutare i costi di un eventuale intervento di restauro da fare dopo l’acquisto. Oltre al fatto che in questo Angolo sarà possibile anche vedere i restauratori all’opera e scoprire i “segreti” di quella che è una vera e propria arte.