SNA dei collegamenti twitter per #trivelle — http://heydenis.github.io/Referendum-trivelle-tw-conversations/

#trivelle: se sarà una vittoria per il SI lo dobbiamo (anche) a questi

In queste ore si corre alle urne per votare sul referendum abrogativo per le concessioni di ricerca ed estrazione di idrocarburi. Per maggiori dettagli c’è l’ottimo Wikipedia.

TL:DR Chi ha spinto per il SI su twitter nelle due settimane precedenti al voto, in un grafico.

Nelle ultime settimane, chi più, chi meno, ha portato le proprie ragioni di voto tramite l’hashtag #trivelle su twitter. Peculiarità di questa occasione è diversi schieramenti politici uniti per il SI.

Finalmente un pensiero politico unito per la direzione del paese? L’anima ecologica si è risvegliata? O semplicemente tutto per andar contro Renzi?

Come un campionato mondiale di calcio ci sarà, se raggiunto il SI, una coppa da alzare e un piccolo carro con molti vincitori che vorranno salir sopra. Ognuno vorrà essere li davanti ad alzare il SI.

E’ troppo un salto avanti dire che Twitter influenzi una votazione: sono le informazioni che vengono divulgate in quei 140 caratteri alla volta a farlo.

Il risultato di oggi ci darà materiale da discutere per giorni (sigh). Si discuterà immancabilmente dei social media, del suo ruolo e di come la rete abbia vinto ancora.

Che per cambiare le cose serve una partecipazione attiva rispetto ad un cinguettio solitario perso, come una flatulenza nel vento, in migliaia di contenuti pubblicati mentre hai letto queste righe.

Ma non serve aspettare domani per isolare le flatulenze da un tornado. C’è una SNA (Social Network Analysis) che fotografa la situazione per #trivelle alla mezzanotte del 17 aprile.

In parole povere: chi ha parlato con chi, chi ha fatto RT a chi, chi è connesso con qui.

Una versione interattiva è qui. Se siete su Twitter, provate a cercarvi.

SNA per #trivelle, su twitter, dal 3 al 17 aprile.