Belgrado, la destinazione perfetta ancora da scoprire

Se ti ritieni un vero viaggiatore, saprai già che la città è famosa per la sua vita notturna, il buon cibo e le ragazze bellissime. Scommetto però che non si trova ancora nei primi 10 posti sulla lista delle città che vorresti visitare. Ma continua a leggere e scoprirai nuove cose su Belgrado che ti faranno riconsiderare le tue priorità.


  1. Se ami la carne grigliata, preparati ad esserne strabiliato

La cosa più importante che devi sapere sui serbi è che siamo assolutamente pazzi per la carne. E che sappiamo fare grigliate strepitose! Se ti trovi a passeggiare in centro città e ti piacerebbe scoprire com’era la vita del tempo che fu, vale la pena fare una piccola deviazione dalla strada principale a Knez Mihailova, per esplorare le stradine ed i vicoli che ti porteranno giù fino al fiume. Kosančićev venac è famoso per essere il quartiere dove si trova la taverna più vecchia di Belgrado, l’ex residenza di una principessa e una chiesa bellissima, che rende eccezionale la vista della città.

La passeggiata è piuttosto ripida e potrebbe poi venirti fame. Ricordati ora di quello che ho detto della nostra carne: vai da Cica e mettilo alla prova! La parola d’ordine è ćevapi. Puoi anche trovare altre opzioni vicino, per esempio qui oppure qui (dove offrono anche la birra “craft”, che probabilmente ti farà posticipare la data del ritorno, per restare una settimana in più).

Ciò che più mi è sempre piaciuto della città, è che scoprire Belgrado è così facile. Puoi esplorare tutta la città a piedi, perchè tutto è facilmente raggiungibile ed i luoghi storici sono ben connessi tra loro. Una volta che ti trovi per strada, non importa se giri a destra o sinistra, perchè c’è sempre qualcosa da scoprire dietro all’angolo. Non è necessario sapere dove andare, devi solo iniziare a camminare e lasciare che la strada ti conduca.

L’estate a Belgrado può essere veramente rovente ed, ogni volta che mi sento come se fossi dentro ad una griglia, niente mi può rinvigorire come una limunana (limonata con la menta fresca, immagina un mojito non alcolico) a Smokvica. L’atmosfera del posto ti fa sentire come se fossi al mare, ed è probabilmente la ragione per cui è sempre pieno di gente sorridente. L’idea dei cafè preparati nei giardini è piuttosto popolare intorno alla città ed è facile trovarne altri simili ed ugualmente soddisfacenti qui o qui. E per un rinfresco più alcolico puoi provare uno dei Black Turtle pubs, con la loro birra al mirtillo. Se i tedeschi hanno il Radler, noi abbiamo infatti la birra al mirtillo. Ma non fare troppe linguacce, che avrai la lingua viola!

2. Preparati a non dormire

La vita notturna a Belgrado, non saprei da dove cominciare a raccontarla…la trovi sulle navi, sui tetti dei palazzi abbandonati, hangari, appartamenti e facendo parte dei ponti. Costa poco e la scelta è davvero infinita. Ci sono tante opzioni che dovrai pianificare una strategia per non lasciarti scappare niente. Mission impossible, ma complimenti per l’impegno!

A me piace cambiare posti senza perdere tempo e soldi traslocando da un luogo all’altro. Così scelgo di andare sul lungofiume dove ci sono le club — navi in fila (ottima scelta anche se ti piace la versatilità, dato che ogni club ha un’atmosfera diversa, dalla musica ai frequentatori), oppure si può andare a Savamala. Ciascuno dei due offre una moltutitudine di opzioni soddisfacienti ed non lontani una dall`altra, puoi assicurarti che non resterai deluso e c’è proprio qualcosa nel guardare lo spuntar del sole sopra il fiume che ti farà dimenticare di tutto.

Se invece sei più affascinato dall`atmosfera della città vecchia, vai verso Cetinjska o Skadarlija per godere del clima più autentico, della cucina etnica ed incontrare le persone più gentili che si possano trovare. Fai una passegiata sulla strada pavimentata con ciottoli e scegli un ristorante come, ad esempio, questo. Anche se sono pratticamente cresciuta dietro all’angolo, ogni volta che mi trovo a Skadarlija è sempre come se fosse la prima. C’è qualcosa di magico della strada che è indescrivibile, che anche tu vedrai non appena arrivato.

3. Se non sei affascinato dalla storia, preparati per essere convertito

Kalemegdan, la fortezza circondata da un parco enorme con lo zoo ed una vista del punto d’incontro dei due fiumi che toglie il fiato, è il posto giusto per passare un pomeriggio al sole. Perdere la via tra i muri enormi di pietra e le porta di legno mi riportano all’infanzia, quando sentivo le storie delle principesse ed i cavalieri che mi raccontava il nonno…e succede di nuovo ogni volta che mi trovo là! Cerco però di non andarci durante il weekend ed evitare la folla, ma devo ammettere che osservare gli anziani che giocano a scacchi senza magliette è proprio uno spettacolo.

Un’altra cosa difficile da trovare altrove è l’esperienza di fare la spesa ai mercati locali. Se riesco ad alzarmi prima del mezzogiorno di sabato, il mercato di Kalenić è il posto giusto dove trovarmi. Non c’è nessun’altro luogo dove il venditore di formaggi e uova sa come mi chiamo ed il macellaio conosce tutta la mia famiglia! Ed usare il nome della mia madre per ottenere la bistecca migliore o le uova dell’anatra nascoste sotto il banchetto è quasi come essere in un film. Il rapporto personale che ho con i venditori trasforma la spesa di ogni sabato in un`esperienza molto piacevole, che porta lo shopping locale ad un livello superiore. Specialmente quando torno a casa con una bottiglia di rakija regalata solo perchè ho gli occhi di mio padre!

4. A proposito della rakija…

L’esperienza della realtà locale non esiste senza la rakija. L’ho portata in Svezia, Danimarca, Islanda e Germania e la guardavo dividere i forti dai deboli e gli uomini dai ragazzi. È la bibita nazionale della quale siamo orgogliosi e se non ti va di divertirti un po` con i residenti, ti lascerai scappare un`esperienza veramente speciale.

La puoi trovare nel menù di quasi ogni ristorante e bar, ma quella migliore viene dai giardini locali, portando con orgoglio il nome di “kućna radinost” (si, è vero, “fatto in casa” suona meglio in Serbo). Šljivovica è la più popolare, anche se io ho sempre preferito la Dunja (fatta di melo cotogno, una frutta meno usata nella cocina quotidiana). Se trovi tutte e due troppo forti puoi sempre provare quella mischiata con miele chiamata Medovača, (attenzione però, questa ha una reputazione di “bevanda per le ragazzine” e non ti serve se vuoi mostrare la tua resistenza alle bevande alcoliche). Anche se il giorno dopo…

5. Pekara è un posto magico che trasforma i postumi della sbornia in gioia pura

Un’altra cosa che sappiamo fare bene è cuocere al forno. Dolce, salato, ripieno, vuoto, comunque sia sarà buono. Ottimo per la colazione in piedi o uno snack tra i pasti principali. Stai attento a combinare il burek con lo yogurt e chiedi sempre quello che è appena uscito dal forno. Da Toma c’è sempre qualcosa per tutti e da Hleb & Kifle ci sono alternative più sane, come il pane GF o chrono. Questo posto è incredibilmente buono e la coda lungo la strada è un valido testimone della qualità. Se hai 10 minuti per fare la fila, ne vale assolutamente la pena.

E l`ultima parte, anche se non meno bella o importante delle altre, è quella di Zemun, un’altro tipo d’esperienza “vecchia”. Zemun arrichisce la città di un’aria diversa e più serena, con la vista meravigliosa del fiume ed i ristoranti di pesce insuperati. Mi sento quasi in colpa di non andarci più spesso, perchè definitavemente merita.

Allora, tutto sommato, perchè non ci sei ancora stato?

Puoi anche leggere l`articolo in Inglese.
http://www.omioo.com
One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.