Immobili degradati e/o pericolanti del centro storico di Palermo

In attesa del dataset in OpenData

Andrea Borruso
Feb 9, 2014 · 2 min read

NdR: Il procuratore aggiunto Agueci e il sostituto Paci procedono per “omissione di lavori in edifici che minacciano rovina” nei confronti dei proprietari degli edifici in rovina. Qui maggiori informazioni.

LIVESICILIA ha da poco pubblicato la carta degli “Immobili degradati e/o pericolanti del centro storico di Palermo”. Purtroppo è una JPEG di bassa qualità, che non si presta ad elaborazioni cartografiche e purtroppo non sono riuscito a trovarla in formato vettoriale sul sito del Comune di Palermo.

L’obiettivo era quello di poggiarla su una base cartografica in modo che fosse possibile legarla al territorio, e renderla “utile”. Perché pubblicata in questo modo è di più difficile lettura e quindi di poco valore informativo.

Apri la mappa

L’ho scaricata, l’ho georeferenziata rapidamente con QGIS, e ho creato un output web con gdal2tiles. Il risultato è la MAPPA che trovate QUI. E’ possibile anche visualizzarla in Google Earth, scaricando questo file.

Questo è un dataset che andrebbe pubblicato dal Comune di Palermo in Open Data, perché contiene informazioni molto importanti per chi vive in questa città e consente di comprenderne meglio le sue caratteristiche nello spazio geografico.

Open Data senza qualità vale comunque poco — garbage in, garbage out — e questa carta purtroppo manca (fra le altre cose) di un’informazione fondamentale: l’anno di aggiornamento.

E’ l’occasione per chiedere al Comune quindi non soltanto la pubblicazione in Open Data, ma anche di fornire tutte le metainformazioni del caso. Alcuni utenti (gruppo facebook MobilitaPalermo) mi hanno segnalato che la carta sia di diversi anni fa; è quindi anche l’occasione per chiedere un aggiornamento della tavola.

open data stories

Per condividere e raccontare esperienze sul mondo dei dati aperti

    Andrea Borruso

    Written by

    #data #maps #GIS #baci #condivisione. Orgoglioso di essere presidente di @ondatait

    open data stories

    Per condividere e raccontare esperienze sul mondo dei dati aperti

    Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
    Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
    Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade