E’ la bellezza, stampa

H/H Venezia organizza “La notizia su Instagram” con i giornalisti Marianna Bruschi e Carlo Mion (lunedì 14 settembre, ore 19, alla Plip)


Instagram è un fiume nel quale scorrono 70 milioni di foto e video al giorno, versate da oltre 300 milioni di utenti. Un mezzo di comunicazione, condivisione, informazione basato sull’immagine, e sulla bellezza. Cercare e mostrare soggetti memorabili è presto diventata attività prevalente di individui e intere comunità di ‘igers’.

Tanta passione nel documentare e ‘far scoprire’ ha solleticato il fiuto dei giornalisti, che dalle loro redazioni cittadine si sono tuffati nel fiume Instagram pescando a piene mani storie, punti di vista, contatti, ricambiando con i propri e offrendo il loro bancone, sia digitale che stampato, alle immagini migliori.

E’ il caso della Nuova di Venezia e Mestre, quotidiano locale del Gruppo Espresso. Pioniere di questo stile è Carlo Mion. Racconta ai lettori le gesta della comunità @igersvenezia, ma non solo: promuove una vera e propria partnership tra giornale e utenti Instagram.

Raccontiamo la nostra terra grazie a Instagram

titola presentando la prima iniziativa nel 2014, che viaggia con #InstaNuovaVE e raccoglie oltre 10mila foto, non tutte nella prospettiva di un canale veneziano:

Venetians, ovvero

Una foto, una storia per raccontare la gente di Venezia

è il passo successivo, oltre il turismo, dentro botteghe, orti, laboratori, case dove persone vivono a lungo. Residenti.

Intanto, nella redazione romana dei 18 giornali locali del Gruppo Espresso, nasceva La Cronaca Italiana, un progetto che mette al centro le province, le città e le racconta sui social, naturalmente Instagram compreso. Il come è interessante, perché coinvolge le comunità: le ‘chiavi’ del profilo finiscono nelle mani dei community manager locali. A H/H Venezia ne parlerà la coordinatrice del progetto, Marianna Bruschi.

A proposito di grandi media e piccole comunità, così mi rispondeva il direttore Andrea Iannuzzi, al microfono di Radiocafoscari.it dal Glocal di Varese (ascolta dal minuto 21.25" circa)

“E’ finita l’era in cui essere media coincideva col possesso di grandi mezzi di produzione. Oggi chiunque può essere media, punto di riferimento per una comunità, piccola o grande. Queste piccole comunità che nascono spesso ci sono da stimolo, a volte ci danno delle informazioni importanti. Quello che io predico è che bisogna ragionare in termini di collaborazione e quindi cercare, insieme a loro, di costruire un prodotto che per la comunità locale sia di qualità. E’ quello che abbiamo definito, con uno slogan, hub di comunità”.

Giornali e Instagram, dunque, coesistono nel mondo dell’informazione. Parolai e smanettoni che vogliono capire come questo accada, se funzioni, quanto futuro c’è in queste iniziative e come sta cambiando il modo di raccontare la città sono invitati a La notizia su Instagram”, incontro H/H Venezia di lunedì 14 settembre