I campanelli

I campanelli sono come piccole lapidi, sono lì a testimoniare la vita che passa. 
Ci sono cognomi perenni, come il mio, cognomi che vanno, cognomi che arrivano. 
I campanelli diventano una stratificazione di cognomi. 
Alcuni nuovi di "lampostil", altri consumati dagli agenti atmosferici, altri indistruttibili, di plastica, scritti a bassorilievo, con il "Dynamo". 
Sono strati di famiglie che sono passate attraverso i muri di mattoni e cemento armato di un condominio degli anni sessanta. 
Sono la prova tangibile del fatto che le persone si muovono, si fermano, si spostano, vivono, fino a quando non arriva un altro cognome e tutto ricomincia da capo, quasi a dare un significato e un senso alla parola "infinito".

#parolediterra #andreagatti #gaf