Lumachina

...è scontato scrivere che "andava di fretta", ma vi assicuro che lei, di tempismo, ne sapeva qualcosa. Sapeva bene che, dopo il muretto, l’insalitana verde, il giorno seguente, l’avrebbe mangiata Furetta, la chiocciola maledetta. A volte, nei nomi, si celano i destini più crudeli.