Akumal — Nuotare con le tartarughe marine in Messico

Come arrivare e cosa fare nella spiaggia delle tartarughe di Akumal

A poca distanza da Tulum, lungo la strada che connette la città con Playa del Carmen, si trova la spiaggia di Akumal, una delle spiagge più belle e suggestive della costa Maya, famosa non tanto per il bellissimo mare, quanto per la possibilità di nuotare con le gigantesche tartarughe marine che popolano questa zona.

Come arrivare ad Akumal:

Per raggiungere la spiaggia l’opzione più rapida ed economica è prendere un colectivo. Basta prenderne uno dei tanti che fa la spola tra Tulum e Playa del Carmen e chiedere al conducente di lasciarvi ad Akumal. Da entrambe le città il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 35Mxn$ per circa 20–25 minuti di viaggio.

Da Playa del Carmen i colectivos diretti a Tulum partono dalla Calle 2 Norte, tra l’Avenida 15 e la 20. Da Tulum invece questi passano per la strada principale (fidatevi appena arrivati capirete in un secondo quale sia) e vi basterà fermarne uno che vada nella giusta direzione.

La spiaggia e le tartarughe:

Una volta scesi vi basterà procedere in direzione della spiaggia per circa 300 metri e, passato un grande arco bianco, vi ritroverete davanti al diving center da cui si può accedere alla spiaggia. Sicuramente nel tragitto sarete fermati di continuo da persone che cercheranno di vendervi pacchetti per lo snorkeling con guida o che vi vorranno convincere che per accedere alla spiaggia ci sia da pagare una tassa d’ingresso. Dato che l’accesso alla spiaggia è totalmente gratuito e le tartarughe sono abbastanza numerose da non necessitare di particolari tour per essere viste, voi semplicemente rifiutate gentilmente e procedete diretti verso la vostra meta. Tutto ciò di cui avrete bisogno per nuotare con las tortugas saranno una maschera e un boccaglio, che potrete noleggiare per circa 200 pesos in caso non li abbiate già, e attenersi alle regole della spiaggia, molto semplici e spiegate in numerosi cartelloni sia in spagnolo che in inglese.

Dato che è vietato calpestare il fondale nella zona in cui si trovano le tartarughe, quasi sicuramente vi verrà detto di noleggiare anche un giubbotto salvagente ad un costo aggiuntivo. Sebbene quasi tutti i turisti ne indossino uno, questo non è obbligatorio per entrare in acqua. L’importante è fare attenzione a non andare a toccare in fondale per non rovinare l’ecosistema di alghe e coralli.

Le tartarughe di solito si trovano nella zona di mare più scuro, quella dove il fondale è ricoperto dalle alghe di cui queste si nutrono. Avvistarle non dovrebbe essere un problema, ma in caso non ci riusciste vi basterà vedere dove c’è un affollamento di persone rispetto al normale, state pur certi che da quelle parti ci sarà una bellissima tartaruga.

Dove dormire ad Akumal:

Ad Akumal si trovano moltissimi alberghi che danno sulla spiaggia o sulle scogliere che si trovano nella direzione opposta rispetto alla spiaggia delle tartarughe, ma tutti questi sono piuttosto costosi. Il mare è davvero bello qui, ma non credo valga la pena passarci anche una notte visti i prezzi non propriamente da backpackers. La soluzione ideale è quella di alloggiare o a Playa del Carmen o a Tulum dove gli alloggi sono decisamente più convenienti per poi andare a trascorrere ad Akumal una mattinata.