La storia di “Un partigiano mi disse”

Più di 10.000€ raccolti un solo giorno su Produzioni dal Basso: intervista a Gabriele Del Grande.

Più di 10.000€ raccolti in meno di 24 ore (e mentre scriviamo siamo a quota 13.000 € superati) è quello che è successo (e sta succedendo) a Gabriele Del Grande.

Gabriele ha lanciato un appello per finanziare il suo nuovo libroUn partigiano mi disse”. Lo abbiamo intervistato, “giusto in tempo” prima di prendere il primo volo che lo porterà, nei prossimi 12 mesi, a conoscere e poi raccontare la guerra in Siria.

Gabriele, chi sei?

Sono il padre di Nefeli e Levante, ho radici in Toscana e giro il Mediterraneo da dieci anni raccontando storie. In passato ho fondato l’osservatorio sulle vittime delle migrazioni Fortress Europe, scritto tre libri (“Mamadou va a morire”, “Roma senza fissa dimora”, “Il mare di mezzo”) e ideato e diretto il film “Io sto con la sposa” insieme ai registi Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al Nassiry.

“Un partigiano mi disse” Perché? Era da tempo che avevi questo progetto in cantiere?

Perché quando hai visto la guerra una volta, non riesci più a dimenticare. E nel mio piccolo, raccontare è il modo per avvicinare questi due mondi, queste due rive del mare, nella speranza di salvare almeno una storia. È un libro che ho in mente da anni, ma probabilmente l’idea doveva maturare ancora un po’.

AHMAD AL-RUBAYE/AFP | Getty Images

Hai già fatto una campagna di crowdfunding su una piattaforma internazionale. Cosa ti ha spinto a fare questa su Produzioni dal Basso?

“Io sto con la sposa” | scene del film

Ho curato il crowdfunding di “Io sto con la sposa” sulla piattaforma americana di Indiegogo nel 2013. All’epoca scartammo Produzioni Dal Basso perché non accettava transazioni online. Indiegogo invece era molto più all’avanguardia. Quest’anno ero partito di nuovo con l’idea di Indiegogo, ma ho scoperto che hanno messo una serie di limitazioni sulle carte di credito accettate per le campagne di raccolta fondi in valuta europea, quindi l’ho scartata. Per lo stesso motivo ho scartato Kickstarter. Poi, quando ho scoperto che avevate rinnovato completamente il sito e accettavate tutti i metodi di pagamento, non ho avuto dubbi. E devo dire che finora mi trovo molto bene. Soprattutto con l’assistenza: siete velocissimi!

Raccogliere 1o.000€ in 1 giorno: Wow! Erano i numeri che ti aspettavi?

Mi ero dato un obiettivo di 3.800 euro per il primo giorno. Quindi direi che è andata più che bene! Dall’esperienza dell’altro crowdfunding so che perché la raccolta funzioni devi raggiungere almeno il 10% il primo giorno, perché poi il ritmo le donazioni cala tantissimo.

Hai qualche consiglio da dare a chi sta pensando di avviare una campagna e ti guarda come esempio?

Non sono un mago del marketing, ma credo che più dei gingilli del favoloso mondo della comunicazione, sia importante la sostanza della propria idea e l’esistenza di un pubblico reale, di una rete reale di persone che ti conoscono e si fidano di te. I social e la comunicazione servono a raggiungerli, ma se non c’è un rapporto da prima, non bastano i click.

Hai già il primo biglietto aereo? Quale sarà la prima tappa del tuo viaggio?

La prima tappa è in Turchia. Le altre seguiranno i fili delle storie che incontrerò.

Gabriele convincici a sostenerti.

Ok ci provo. Vi ho mai raccontato cosa mi disse una sera ad Aleppo un partigiano?

Qui trovate il suo progetto: http://linkpdb.me/11882
Qui la sua pagina facebook.

Produzioni dal Basso

Il Blog di Produzioni dal Basso

produzioni dal basso

Written by

idee e storie da finanziare www.produzionidalbasso.com #crowdfunding

Produzioni dal Basso

Il Blog di Produzioni dal Basso

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade