Un nuovo inizio.

Da fine agosto non sono più al centro del progetto editoriale che io stesso ho creato, ossia Lettere Animate. Ho deciso di cambiare (lo preferisco come verbo a lasciare) e di iniziare un nuovo progetto più complesso, più intrigante e, probabilmente, più adatto alle mie conoscenze. 
Ci sono vari motivi dietro questa scelta, motivi che, nel tempo, mi hanno spinto verso questa decisione in parte sofferta e in parte voluta. Non mi piace parlare degli altri e non lo farò, però è importante chiarire che non faccio più parte di Lettere Animate, perché fondamentalmente non mi è stato dato modo di farlo pubblicamente, ho salutato gli autori e basta, che è già qualcosa. Lettere Animate è stato un viaggio meraviglioso, un percorso che mi ha portato da 0 a oltre 200mila download di ebook in 4 anni scarsi, un marchio che oggi, nell’underground letterario, è conosciuto e riconoscibile. In questi anni ho incontrato, seppur molte virtualmente, persone importanti, persone che mi hanno dimostrato la loro stima e che mi hanno aperto porte interessanti, ho conosciuto autori eccezionali che hanno affidato a me i loro libri e con i quali insieme abbiamo affrontato un percorso di crescita e sviluppo. Ho commesso degli errori, credo di aver lasciato qualcosa di buono, ma, soprattutto, mi sono divertito moltissimo, ed è con questo spirito che insieme ai miei nuovi soci ho gettato le basi di PubMe srl.

PubMe Srl

Ci siamo quasi, si attende solo che la burocrazia finisca il suo lento corso e saremo on-line. 
PubMe avrà 2 rami: un self-publishing completo, potente e automatizzato, e un marchio editoriale tradizionale dove però la qualità sarà il cardine.
Tutto sarà mostrato nel momento in cui sarà possibile farlo, questo grosso impegno che ci stiamo mettendo nel proporre una piattaforma che possa essere sia innovativa che potente avrà un lancio nel tempo molto preciso e dettagliato.
Lettere Animate era una ditta individuale, PubMe invece sarà una srl e avrà uno sviluppo maggiore e più preciso, è un po’ un sogno di una vita che si realizza e, appunto, un nuovo inizio.

A single golf clap? Or a long standing ovation?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.