La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio!

Quando ci prepariamo per un nuovo viaggio sembra che tutto ciò che abbiamo in casa, o nel nostro guardaroba, diventi inevitabilmente necessario. Se alcuni riescono a sfoderare il proprio self — control anche durante la preparazione della valigia, altri si lasciano cogliere decisamente dal panico. Che il viaggio duri pochi giorni, o qualche settimana, il copione è sempre lo stesso: decine di vestiti accatastati sul letto, calzature sparse per tutta la casa e l’atroce dubbio di dimenticare sempre qualcosa. Sto preparando la mia valigia vintage perché a breve partirò per un’altra fantastica avventura. La destinazione? Mercanteinfiera — Parma. Un’esperienza iniziata in maniera virtuale, con la pubblicazione del mio primo articolo su questo blog, ma che sta per trasformarsi in realtà. Tra poco più di una settimana, infatti, aprirà la prossima edizione di questa magnifica manifestazione. Dal 1 al 9 ottobre, tutto ciò di cui vi ho parlato nei miei articoli magicamente prenderà vita. Mobili shabby chic inviteranno a ballare capi di abbigliamento vintage, tazze di porcellana danzeranno accanto a pregiati tessuti e ci accompagneranno in un bellissimo valzer d’altri tempi. Siete pronti?

Sto mettendo in valigia tutto ciò che mi servirà per affrontare al meglio le mie giornate in fiera. Non sono certo un tipo ‘essenziale’: quindi non aspettatevi uno di quei post in cui parlo di poche cose ma utili. Andrebbe contro la mia natura.

Iniziamo da cosa indossare! Nei giorni in cui visiterete Mercanteinfiera avrete la possibilità di incontrare e conoscere tantissimi espositori ed esperti di vari settori: dall’antiquariato all’arte, dal collezionismo alla fotografia, dall’arredamento all’abbigliamento. Se è vero che l’abito non fa il monaco, una bella presenza nella vita è sempre stata un buon biglietto da visita. Sorridete e sfoderatela sempre.

Per questo motivo vi consiglio di optare per un look comodo, saranno tante le ore che trascorrerete nei vari padiglioni, ma senza rinunciare a qualche tocco glamour. Un semplice accessorio o un piccolo dettaglio possono rendere il vostro outfit unico ed originale. In questi ultimi anni, durante le varie edizioni di Mercanteinfiera, ho acquistato tantissimi papillon e cravatte vintage: è l’occasione ideale per osare un po’, sfoderarle e portarle con disinvoltura sui miei look retrò.

Ho acquistato anche un grande numero di scarpe. Una più bella dell’altra. Ci sono espositori che creano dipendenza, non si riesce a non comprare! In fiera si cammina veramente tanto, ma non si può certo andare in ciabatte. Scegliete delle belle e comode scarpe, sempre in linea con il vostro abbigliamento. Riuscirete a stare in piedi per ore ma senza rinunciare al vostro aplomb.

C’è un oggetto che non può assolutamente mancare all’interno della mia valigia e della mia vita: la macchina fotografica. Mi piace fermare e catturare alcuni istanti, portarli con me per sempre. Per il mio blog, sono alla continua ricerca di immagini nuove e accattivanti. Questa fiera è il luogo migliore per fotografare oggetti unici e tesori dal valore inestimabile. Vi perderete tra gli stand dei vari padiglioni e tra mille eventi collaterali. Tornerete a casa con tantissime foto che faranno morire di invidia chi ha deciso di non accompagnarvi in questo fantastico viaggio.

Se siete amanti della fotografia, c’è un evento che non potete assolutamente perdere: la mostra fotografica di Sarah Moon. Qui e Ora — Ici et Maintenant, curata dalla Galleria Carla Sozzani, Palazzetto Eucherio Sanvitale — Parma. Ne rimarrete stregati.

Come cantava un grande seduttore latino in una delle sue più note canzoni: “La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio”. Io sono pronto ed ho in valigia tutto ciò di cui ho bisogno per questa fantastica avventura chiamata Mercanteinfiera. E tu, pronto a seguirmi come sempre? Perché, sempre citando Julio Iglesias, “se mi lasci non vale”.