MERCANTEINAUTO OSPITA LA FIAT 1100 DEI SEGRETI

Era il 1968 quando il bravissimo Giorgio Gaber cantava: ‘’ Vengo a prenderti stasera, sulla mia Torpedo blù’’… sono passati tantissimi anni e questo motivo, ancora oggi, ci torna in mente quando vediamo vecchie auto d’epoca che scorrazzano, tirate a lucido, per le strade delle nostre città. La reazione dei passanti è sempre la stessa: sguardo sognante e cellullare in mano per immortalare in uno scatto la bellezza di questi tesori del passato.

Ricordate la vecchia auto del nonno o quella appartenuta ai propri genitori? Tutto lo scintillio e il ricordo degli anni del passato sono racchiusi in alcuni dettagli: un elegante sedile in pelle, un originale specchietto retrovisore o la forma della maniglia di una portiera.

Gli amanti e i collezionisti di vecchie auto, e di vecchie moto, sono davvero tanti: più di quanti si possa immaginare! Alcuni ne hanno fatto il loro lavoro, altri la loro più grande passione! Un amore incondizionato… e cosa non farebbero per vedere i loro gioielli in ‘splendida forma’!

C’ è un luogo dove il mondo del collezionismo automobilistico si ritrova: Mercanteinauto. È la speciale sezione dedicata ai motori d’epoca, ricambi, automobili. Un vero e proprio museo che racconta la storia, le tendenze, e i cambiamenti non solo dei mezzi di trasporto ma anche delle mode e dei costumi. Nella splendida cornice di Mercanteinfiera potrete ammirare da vicino tantissimi modelli di auto che hanno fatto la storia dell’automobilismo italiano.

Voglio darvi qualche anticipazione di ciò che potrete vedere il 29 e 30 settembre a Mercanteinfiera — Parma.

Ho intervistato per voi Stefano e Claudio Baroni, i curatori della mostra collaterale “La Fiat 1100 dei segreti di Edna Hill’’.

Chi era in realtà Edna Hill?

In realtà nemmeno noi possiamo saperlo.

Ciò che abbiamo potuto capire dall’immenso materiale cartaceo che accompagna la sua auto a livello di lettere, annotazioni, note spese, appunti di manutenzioni e quant’altro, è che sicuramente era una donna precisa, meticolosa e pedante, ai limiti del maniacale.

Certamente determinata e molto sicura di sé che non esitava a chiedere, sollecitare e, perché no, a redarguire: un noto disegnatore e carrozziere italiano fu sgridato per il ritardo nel produrre il preventivo della creazione della sua speciale 1100.

Parliamo della sua auto… quali erano i suoi segreti?

La Fiat 1100 Wendler la si può definire un mix di stili dove ognuno di noi ci può trovare dei richiami, in alcuni dettagli, a certe Volvo, Saab, Wolkswagen Karman, Porshe e… appunto 1100 103.

Come forse la storia della vita di Miss Edna Hill che racchiude in sé la Middle Europe.

Le sue particolari ed uniche dotazioni per il periodo, come i lavatergi fari e tutta la strumentazione da buona inglese, per prepararsi il tè delle 17,00 ovunque si trovasse, concorrono all’immaginazione di storie intriganti conseguentemente anche al suo ruolo di diplomatica. È proprio questo il suo fascino!

Una domanda un po’ personale: cosa rappresenta per voi Mercanteinauto e perché visitarla?

Per noi rappresenta quel fiore all’occhiello per la nostra città ed il nostro territorio, così tradizionalmente legato ai motori e ciò che a loro è correlato… Motor Valley ne è un esempio! Inoltre, siamo orgogliosi di aver attivamente contribuito alla sua nascita ed alla sua crescita. Questo, anche, grazie all’opportunità coinvolgente che ci ha dato lo Staff organizzativo preposto di Fiere di Parma e che cogliamo l’occasione di ringraziare. Ci ha sempre proposto e riservato un posto speciale.

Il motivo per cui visitare Mercanteinauto? Perché si tratta di un evento in costante evoluzione e proprio per questo ricco di “giovane” entusiasmo e di novità. Inoltre, è inserito in una location moderna, funzionale e perfettamente organizzata, dotata di tutte le infrastrutture necessarie in affiancamento all’edizione di Mercanteinfiera Autunno: acquolina per tutti i palati!