10 canzoni sul (e dal) Messico

Massimo Giuliani
Dec 21, 2018 · 3 min read
Image for post
Image for post

È da un po’ che non torno ad aggiornare il blog, ma sono state settimane inquiete, dominate soprattutto da un viaggio in Messico per ragioni di lavoro. E dunque, per riprendere il filo del discorso, ecco una lista di canzoni che hanno fatto da colonna sonora dei momenti liberi.
Certo, il Messico è grande ed è tante cose diverse. La lista che segue sembra piuttosto il prodotto di una macchina del tempo impazzita guidata da un ascoltatore eurocentrico. Ma dieci titoli sono dieci titoli: ancora una volta, se avete da proporre le canzoni che secondo voi dovrebbero avere un posto nella lista e che arricchirebbero la complessità del quadro, i commenti sono aperti per questo.
Buon ascolto!

1. James Taylor: Mexico

Cominciamo con un cantante yankee, ma la scelta è quasi obbligata. Il giovane (all’epoca della pubblicazione su “Gorilla”, non di questo video) James Taylor e la sua fascinazione per una terra che gli scorre davanti dal finestrino dell’auto.

2. Wall of Voodoo: Mexican Radio

“Vorrei essere a Tijuana e mangiare iguana alla brace”: un Messico surreale e onirico, umori mariachi elettronici nel singolo più folle di uno dei musicisti più geniali degli anni 80. Stanard Ridgway e i suoi Wall of Voodoo che ebbero vita troppo breve.

3. El Tri: Todo por el Rocanrol

El Tri era uno dei nomignoli con cui il pubblico chiamava il gruppo Three Souls in my Mind, gruppo guida del rock messicano: le “tre anime nella mia mente” erano un gruppo guida del rocanròl, del rock messicano. Forti influenze americane, ma grande desiderio di sperimentare e di caratterizzarsi per una linea originale..
Quando i TSIMM si dividono in due tronconi, El Tri è la metà che ne eredita l’autorevolezza. Questo è un singolo pazzesco, che conobbi tanti anni fa da un programma radio di Alessandro Portelli.

4. Los Cuates de Sinaloa: Heisenberg Song

“Breaking Bad” è ambientata nel New Mexico, ma il gusto di chili ti raggiunge da ogni fotogramma. Loro hanno base in Arizona, ma sono messicanissimi. E in apertura del settimo episodio della seconda stagione sono protagonisti di una delle migliori botte di genio degli sceneggiatori: al modo del coro greco, ri-raccontano a modo loro le vicende dei personaggi, quasi ad ammonirli sulle immani disgrazie che seguiranno…

5. Johnny Cash e Johnny Rodriguez: Deportees

Braccianti messicani che venivano rimpatriati con la forza una volta finita la stagione: sono al centro di questa canzone di Woody Guthrie che è stata cantata un po’ da tutti. Questa versione la canta Johnny Cash insieme a un cantante latino con una bella carriera in Texas.

6. The Weavers: Bay of Mexico

Il Kingston Trio cantò il golfo messicano nel 1958: qui lo ricantano i Weavers di Pete Seeger.

7. La Revolucion de Emiliano Zapata: Nasty Sex

Settembre 1971, il festival rock di Avándaro richiama un pubblico di centinaia di migliaia di giovani. È un periodo preceduto da sanguinose repressioni degli studenti. L’evento, così, diventa occasione di affermare ideali libertari e di pace. Dopo Avándaro inizia la censura e la messa al bando del rock messicano, e di fatto il suo tramonto.
Questo era uno dei gruppi di punta del festival.

8. Antonio Banderas e Los Lobos: Cancion del Mariachi

Dalla colonna sonora di “Desperado” di Robert Rodriguez. Tutto il film è un’esplosione di musica della frontiera.

9. Lila Downs: El Cascabel

Madre messicana, padre un po’ scozzese e un po’ americano. Lila Downs è una grande interprete di musica latina e in particolare delle culture messicane. Artista molto influente e rispettata, alterna musica e cinema.

10. Antonio Aguilar: Corrido de Pancho Villa La playlist (con versioni alternative)

Un altro personaggio celebre a cavallo fra musica e cinema. Qui Antonio Aguilar canta un corrido, che è una sorta di ballata di genere narrativo. La storia, qui, è quella di Pancho Villa.

Originally published at http://www.radiotarantula.net on December 21, 2018.

RadioTarantula

Un blog personale (musica, chitarre e tutto quanto)

Massimo Giuliani

Written by

La cura e la musica sono i miei due punti di vista sul mondo. Sembrano due faccende diverse, ma è sempre questione di suonare insieme.

RadioTarantula

Sono sempre stato uno stalker di musicisti, finché ho scoperto che “blogger” suona molto meglio.

Massimo Giuliani

Written by

La cura e la musica sono i miei due punti di vista sul mondo. Sembrano due faccende diverse, ma è sempre questione di suonare insieme.

RadioTarantula

Sono sempre stato uno stalker di musicisti, finché ho scoperto che “blogger” suona molto meglio.

Medium is an open platform where 170 million readers come to find insightful and dynamic thinking. Here, expert and undiscovered voices alike dive into the heart of any topic and bring new ideas to the surface. Learn more

Follow the writers, publications, and topics that matter to you, and you’ll see them on your homepage and in your inbox. Explore

If you have a story to tell, knowledge to share, or a perspective to offer — welcome home. It’s easy and free to post your thinking on any topic. Write on Medium

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store