via Huffington Post

Unioni civili, verso accordo di maggioranza PD-Alfano: “Ma via la stepchild adoption”

In Rassegna Blu di oggi: Unioni civili, verso accordo di maggioranza PD-Alfano: “Ma via la stepchild adoption” | Siria, accordo Usa-Russia: tregua dal 26 febbraio | Agenzia Internazionale per l’Energia: “Surplus di petrolio fino al 2017, difficile la risalita dei prezzi” | Ttip, protesta di Greenpeace a Bruxelles: “L’accordo mette in pericolo la democrazia”

Unioni civili, verso accordo di maggioranza PD-Alfano: “Ma via la stepchild adoption”
«Così non si va avanti da nessuna parte — ha detto oggi Matteo Renzi all’incontro con la stampa estera–quindi o con un emendamento del governo o con la strada dell’accordo parlamentare spero che nell’arco di qualche giorno si possa chiudere al Senato». Nel primo caso la linea politica da seguire sarà un testo di legge (sui ci sarebbe la volontà del governo di mettere la fiducia), concordato con l’Ncd di Angelino Alfano, con lo stralcio dell’articolo 5 dell’attuale Disegno di legge Cirinnà che prevede di allargare l’adozione del figlio del partner (stepchild adoption) anche alle coppie omosessuali. Mentre per l’accordo parlamentare (i Cinque Stelle hanno confermato i loro voti a patto che non ci siano “canguri” o la fiducia) scrive Repubblica che, secondo fonti all’interno del Pd, «presenta ancora troppe ‘zone grigie’ perché non dà certezza sui tempi» di approvazione. In attesa della decisione che sarà ufficializzata domani al termine dell’assemblea dei senatori del Partito Democratico, su Change.org è stata lanciata una lettera- appello con più di 400 firme dal mondo della cultura, della musica, dello spettacolo, dell’arte, della moda e dell’editoria per chiedere al Parlamento di approvare subito la legge Cirinnà «già frutto di numerosi compromessi».

Siria, accordo Usa-Russia: tregua dal 26 febbraio
Il segretario di Stato americano, John Kerry, e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, hanno raggiunto un accordo per il cessate il fuoco in Siria. Secondo il documento, visionato da Al Jazeera, le parti in conflitto dovranno accettare l’accordo entro le ore 12 di venerdì 26 febbraio. La tregua sarà valida solo per le formazioni ribelli che accetteranno formalmente l’intesa raggiunta, fatta eccezione per Isis e Al-Nusra, la branca siriana di Al-Qaeda.

Agenzia Internazionale per l’Energia: “Surplus di petrolio fino al 2017, difficile la risalita dei prezzi”
Petrolio in eccesso fino al 2017. Secondo l’ultimo rapporto dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (EIA), nei prossimi due anni le scorte di greggio continueranno a gonfiarsi, impedendo una rapida ripresa dei prezzi. Le forniture globali, scrive Financial Times, aumenteranno di 4,1 milioni di barili al giorno tra il 2015 e il 2021, rispetto agli 11 milioni tra il 2005 e il 2009, mentre l’abbassamento del prezzo del petrolio limiterà gli investimenti per l’estrazione e la produzione del petrolio.

via Financial Times

Ttip, protesta di Greenpeace a Bruxelles: “L’accordo mette in pericolo la democrazia”
Azione di protesta di Greenpeace a Bruxelles, dove sono in corso le trattative a porte chiuse tra Stati Uniti e Unione Europea sul Trattato transatlantico su commercio e investimenti (Ttip). Un gruppo di attivisti ha bloccato l’accesso al centro conferenze. «L’accordo mette in pericolo la democrazia, l’ambiente e le condizioni dei lavoratori», ha dichiarato Saskia Richartz, attivista dell’organizzazione ambientalista. Fra i punti critici, c’è l’istituzione dell’Investment Court System (ICS), tribunale speciale chiamato a intervenire in caso di contenziosi fra Stati e aziende. L’Ics, secondo la denuncia di Greenpeace, potrebbe istituire un sistema giudiziario privilegiato che consentirebbe alle multinazionali di bypassare le corti nazionali.

Rassegna Blu è frutto del lavoro di selezione e cura dei contenuti di 10 persone. Se vuoi sostenere il giornalismo digitale di Valigia Blu, partecipa al nostro crowdfunding. Senza editori, senza pubblicità. Per i lettori, con i lettori.