17 efficaci espedienti che ogni azienda dovrebbe adottare nella propria strategia di comunicazione

Maria Bellotto
May 15 · 7 min read

Partendo dal presupposto che molte aziende fatichino a diffondere il proprio messaggio in maniera efficace, è necessario tenere in considerazione un insieme di concetti chiave che suggeriscano cosa funziona con un pubblico di lettori e cosa no. In sintesi:

  • I consulenti delle compagnie vogliono sapere come far sì che le persone li ascoltino
  • Le aziende vogliono sapere come ottenere l’attenzione dei consumatori
  • Autori, consulenti, investitori e così via vogliono tutti sapere come condividere le loro idee col mondo, in modo che il mondo li scelga.

Il miglior marketing non è marketing.

Grazie a questo approccio è il pubblico che viene messo al primo posto. Questa filosofia mira ad attirare l’attenzione degli utenti online e si basa sul rispetto del tempo del lettore: un dettaglio che la maggior parte delle compagnie e dei professionisti non considerano neppure o non sanno come elaborare.

Per fare in modo che le persone ascoltino quanto si sta dicendo, ecco qui 17 piccoli ma efficaci espedienti che si dovrebbero adottare nella propria strategia di comunicazione:

1. Mettetevi all’ultimo posto

Prima di iniziare a pensare al tipo di messaggio che volete condividere, chiedetevi se le informazioni saranno effettivamente utili a coloro che vi leggono. Dire ‘Abbiamo appena lanciato un nuovo prodotto’ è efficace solo se siete Facebook. Ma voi non siete Facebook.

2. Abbandonate il discorso dell’ innovazione

Se descrivete la vostra azienda dicendo ‘Siamo una realtà che cambia le regole, innovativa’, allora cancellate, cancellate, cancellate e provate di nuovo. Tutte le aziende dicono di essere innovative oggigiorno. E la verità è che per la maggior parte non lo sono. (E, di nuovo, al lettore, questo non interessa).

3. Dite solo ciò che fate

Su 10 siti web aziendali, 9 scelgono un linguaggio troppo confusionario per descrivere ciò che fanno. Non c’è alcuna ragione per dire ‘Siamo un business syndication di dati aziendali focalizzato ad ottenere risultati reali per i nostri clienti’. Questa frase non significa assolutamente nulla per un lettore. Basta dire ‘Tu ci dai i tuoi dati aziendali e noi creiamo profili pubblicitari per te’. Boom. Fatto.

4. Non fate tentativi di strategie

Chiunque sprechi tempo architettando una grande, stravagante strategia di comunicazione prima di aver scritto un singolo articolo o post sui social network, dimostra di non avere alcuna esperienza. La strategia non arriva prima dell’azione, arriva durante. Non potete sapere cosa funzionerà e cosa no senza prima creare qualcosa: ‘Non si può governare una nave ferma’.

5. Scrivi, pubblica, riflettici, ripeti

Le aziende e le industrie avrebbero decisamente più successo se seguissero questa sequenza. Scrivi qualcosa. Pubblicalo da qualche parte. Guarda chi vi presta attenzione. Ripeti. Ciò che si dedurrà da questo processo avrà un efficace impatto su ogni aspetto del messaggio dell’azienda, perché si potrà scoprire cosa interessa tanto alle persone da spingerle a leggere qualcosa al riguardo.

6. Mettete la vostra compagnia al secondo posto e il vostro amministratore al primo

Il successo di questo metodo è dovuto al fatto che il messaggio aziendale arrivi da una PERSONA (il fondatore, il direttore marketing, l’executive team etc.) piuttosto che da un’entità. Nessuno vuole leggere la missione aziendale pubblicata da Tesla. Ma tutti vorrebbero leggere un articolo scritto da Elon Musk.

7. Considerate il vostro blog come la ciliegina sulla torta

Se la vostra principale strategia di pubblicazione è quella di lanciare contenuti sul blog, allora state perdendo alcune delle più grandi opportunità di content marketing su Internet. Un blog dovrebbe essere uno strumento per ri-pubblicare materiale. Si dovrebbe invece fare anche uso di siti come Quora, Medium, LinkedIn e altri, con milioni e milioni e milioni di persone in cerca di cose da leggere.

8. Decidete se siete un creatore o un curatore

Non tutti sono portati ad essere creatori di contenuti. Alcune aziende e consulenti aziendali, per esempio, sono molto più adatti a fare i curatori (si pensi a Tim Ferris) estrapolando informazioni da altre risorse e mettendo a disposizione dei lettori solo il ‘meglio del meglio’.

9. Mostrate più emozioni

Il mondo del business ama vivere in un perenne stato di contraddizioni. Da un lato tutti vogliono distinguersi, dall’altro vogliono arrivare a una festa indossando tutti la stessa giacca blu. Se volete spiccare tra la folla e far sì che le persone si ricordino di voi, allora dovere mostrare qualche tipo di emozione. Non potete pubblicare un generico messaggio ‘che va bene per tutti’ e aspettarvi che le persone vi vedano come una sorta di leader prolifico di idee.

10. Abbiate opinioni forti

Se intendete schierarvi a favore di qualcosa, allora fatelo. Esprimete ciò che pensate e anche ciò in cui non credete. Dite quello che conta per voi e quello che non ha importanza. Il modo più veloce per colpire il cuore dei lettori è dir loro, fin dall’inizio, ‘Questo è ciò che penso, prendetela come volete’. I lettori apprezzano che non sprechiate il loro tempo girando attorno alle cose.

11. Prendetevene cura

Non si sottolinea mai abbastanza la differenza tra lo scrivere bene e lo scrivere ‘per i blog’. Scrivere bene centra immediatamente l’obiettivo, ed è un obiettivo che vale la pena colpire. Scrivere ‘per i blog’ no, si dice sempre la stessa cosa, ancora e ancora. E poi ancora una volta. E a volte, lo si dice ancora più volte. Perché, sostanzialmente, si devono raggiungere le 800 parole, tanto ci vuole perché sia considerato un post. Evviva!

12. Vissuto personale e insegnamento

Ingrediente fondamentale della ‘ricetta segreta’ è che ogni lettore vuole innanzitutto sapere come l’informazione che state condividendo possa aiutarlo (risolvendo un problema specifico) e poi, come voi, in quanto individuo, abbiate ottenuto tale informazione.

13. Non aspettatevi che le persone fissino la loro attenzione su di voi da un giorno all’altro

Il punto non è quello di scrivere una cosa su Internet e farla diventare virale — e che poi rimanga virale per tutta la vostra carriera. Ciò che è davvero importante è creare una libreria di contenuti che porti il vostro nome, che continui a rappresentare una risorsa per le persone che vogliono sapere di voi, del lavoro che fate, di quello che credete e di come vedete il mondo.

14. La costanza è la chiave

In ogni aspetto della vita la costanza è la sfida numero uno per tutti. Ed è anche la differenza principale tra coloro che hanno successo e coloro che falliscono. Le aziende che si dedicano a un progetto per soli due mesi, falliscono. Clienti che credono nel processo per un anno accumulano centinaia di migliaia di visualizzazioni del loro lavoro.

15. Studiate i vostri concorrenti e poi ditelo meglio, più forte e più spesso

Ogni volta che si entra in una nuova nicchia, la prima cosa da fare è trovare le persone e le aziende più popolari all’interno di quella nicchia e prestare attenzione a ciò di cui parlano, a come comunicano il loro messaggio, dove e con quale frequenza. E poi, una volta sondato il terreno, chiedersi come creare esattamente la stessa cosa, ma meglio. Per esempio, se qualcuno scrivesse un articolo virale su ’10 cose che ogni imprenditore deve sapere prima di lanciare un’azienda’, si dovrebbe scrivere qualcosa di simile ma fornendo esempi più chiari, raccontando storie più memorabili e dandone una visione più concreta. La comunicazione è un gioco e, per vincere, occorre dire in modo migliore quello che tutti gli altri dicono.

16. L’obiettivo è essere insieme tempestivi e senza tempo

Molte aziende amano le pubbliche relazioni soprattutto quando possono gridare ‘Ehi, guardateci! Siamo stati citati su Forbes!’. E pur essendo fantastico sul momento, è tutt’altro che senza tempo. Nessuno leggerà un articolo promozionale di Forbes sulla vostra azienda tra 2 anni. I vostri sforzi dovrebbero essere tempestivi e senza tempo, nel senso che ciò che funziona oggi dovrebbe essere ancora in grado di funzionare negli anni successivi. Solo in questo modo è possibile iniziare a vedere i frutti dei propri sforzi.

17. Iniziare un movimento dicendo alle persone CHI SIETE

La gente non si preoccupa di quello che fate. A loro interessa come lo fate. A loro interessa come siete diventati ciò che siete, come avete imparato quello che sapete, come le vostre esperienze vi hanno plasmato e quali convinzioni avete oggi.

Potete essere un’azienda di snack biologici che bombarda i consumatori con il messaggio ‘Siamo un’azienda di snack biologici!’, oppure potete essere un amministratore che condivide storie personali su cosa significa avere un rapporto sano con il cibo.

Potete essere una società d’investimento che dice ‘Investiamo in imprenditori di talento’, oppure potete essere un investitore che fa da mentore su larga scala condividendo, con imprenditori di tutto il mondo, preziose lezioni imparate sul campo.

Potete essere un’agenzia di content marketing o un amministratore che ha trascorso la sua adolescenza diventando uno dei più quotati giocatori di World of Warcraft in Nord America, e che poi ha applicato quella mentalità di gioco alla scrittura ed è diventato un 4x Top Writer su Quora, un Top 30 columnist per Inc Magazine, e un 10x Top Writer on Medium con oltre 50 milioni di visualizzazioni condividendo on line i segreti di un content marketing efficace per tutti.

Quest’ultimo è più indimenticabile, non credete?



Siamo Repshake, ci occupiamo di digital marketing e comunicazione, ed aiutiamo le PMI a raccontarsi. Puoi seguirci anche su Facebook, Instagram e LinkedIn :)

Repshake

Aiutiamo le PMI a raccontarsi.

Maria Bellotto

Written by

Repshake

Repshake

Aiutiamo le PMI a raccontarsi.

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade