Pixel

Servirebbero lezioni di umidità
per spiegare il freddo di braccia
che si vogliono e non si prendono mai
Servirebbero misure
a grandezza di finestra
un portale, una carezza
vorrei il mio sorriso non fosse così
low texture
per farti vedere
la mia serenità d’averti
in alta definizione
che potrei sfiorarti
e non lo faccio mai.

Spingo le labbra tra
un microfono incorporato
e il tuo orecchio che si tende
ad ascoltare
i miei sospiri d’impazienza
corrono più le mie labbra
che il cavo et(h)erne(t)
le attese di te
sono pixel
e mi porti in tasca
chissà nel cuore
per a volte dimenticarmi
che tanto ci siamo sempre
olo-grammi di noi.

A single golf clap? Or a long standing ovation?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.