Sacchetti!!1!1!

Socialbeat ha studiato l’andamento social delle notizie pubblicate sul tema che ha monopolizzato il dibattito negli ultimi tre giorni. Non è un complotto.

L’andamento social delle news sul tema “sacchetti”. Il picco è di oltre 35mila beats

“Sacchetti”. Sì, avete capito di cosa stiamo parlando. Sì, ancora. Però da un punto di vista diverso. Nonostante le disposizioni non siano ancora chiarissime, tutti hanno capito che si pagano e nel caso vi foste persi qualche puntata vi linkiamo questo enciclopedico pezzo de IlPost. C’è tutto il riassunto delle puntate precedenti.

È stato senza dubbio l’argomento più discusso sui social negli ultimi giorni. Bacheche invase da pro e contro, meme, vignette, fotografie, tentativi più o meno riusciti di ribellione, bufale e controbufale. Decine di migliaia di commenti e soprattutto link di fonti più o meno attendibili postati per confutare o sbugiardare una tesi.

Socialbeat ha analizzato l’andamento social delle news sui sacchetti nelle ultime 72 ore (ultime da venerdì 5 gennaio alle 18, quindi tracciando tutte le news dalla deflagrazione del caso). Ne è uscito uno studio molto interessante sulla portata social delle notizie dedicate al tema.

A questo link trovate le classifiche con le notizie e le fonti più social legati al tema.

Ecco un estratto della classifica delle notizie pubblicate sul tema sacchetti

Cosa emerge? La notizia più social lanciata sul tema non è stata pubblicata da una fonte “tradizionale” come un grande quotidiano, ma da InformareXresistere, sito più volte segnalato per aver pubblicato fake news, articoli complottisti e tanto altro. In questo caso l’articolo pesca a piene mani nel gentismo più classico, con informazioni non verificate con l’unico scopo di ottenere like e share. Obiettivo raggiunto: InformareXresistere, solo con quell’articolo, ha totalizzato 85K tra like e share. I siti di informazione, quella vera, non sono riusciti a superare quel pezzo nemmeno sommando tutti gli articoli pubblicati sul tema, come potete vedere dall’infografica qui sotto.

L’ennesima conferma: è fondamentale verificare le notizie, sempre, per evitare disinformazione, approssimazione e conseguenti reazioni social (e sociali) basate su errori e falsità. Concludiamo con un esempio virtuoso, ValigiaBlu, che con questo pezzo ha raccontato “tutta la verità sui sacchetti biodegradabili”.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.