È sufficiente staying alert, non stare allerta

Riccardo Coni
Oct 21, 2020 · 2 min read

Stiamo allerta!

Cosa significa questa espressione spesso sensazionalistica?

Stare allerta richiama sicuramente l’idea di un pericolo imminente, risveglia istintivamente un comportamento di attivazione istantanea, viene associato a qualcosa di negativo che potrebbe accadere con alta probabilità. Scardina ogni altra priorità, il desiderio innato di sopravvivenza ci porta a non pensare a nessun’altra cosa se non a ad avere un altissimo grado di vigilanza per qualcosa di sconosciuto che potrebbe colpirci.

Stay alert.

Stay alert significa la stessa cosa di stare allerta? No. Forse li ho confusi molto spesso anch’io: si tratta in realtà di un falso amico, ovvero di un’espressione che in un’altra lingua ne richiama una nella nostra lingua che ha la stessa grafia ma un significato diverso. Stay alert significa “rimani vigile”, “stai attento”. È qualcosa di più morbido, ma che spinge comunque alla responsabilità, all’attenzione, alla coscienziosità.

Stare allerta significa, ad esempio, lasciarsi abbandonare al panico perché i contagi aumentano esponenzialmente, e l’effetto di ciò porta a proporre di adottare soluzioni drastiche. Staying alert, invece, significa mantenere la calma ma non trascurare che un problema effettivamente ci sia, il che porta ad adottare proposte più ragionate e sensate.

Espressioni che sembrano simili ma hanno sfumature molto diverse, e portano, soprattutto, a conseguenze diverse.

Chissà quale dei due sarà la strategia adatta per fronteggiare questi mesi.

Photo by Jakob Cotton on Unsplash

Spunti di Vista

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.

Riccardo Coni

Written by

Vivo grazie a: parole, marketing, rock, junk food 🍔🍟, serie tv, Edoardo e Laura ❤️

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.