Le persone libere si abbandonano al tersicoreo

Riccardo Coni
Oct 26, 2020 · 2 min read

Cosa esiste che sfoghi di più di ballare? Durante il lockdown, costretti a casa, la sera ci mettevamo a ballare con l’Echo Dot o la TV su YouTube sparati a palla, qualsiasi cosa: i Pinguini Tattici Nucleari andavano per la maggiore, essendoci ancora l’onda lunga di Sanremo, ma andava bene qualsiasi cosa di rockeggiante. Ballare ci aiutava a svuotare la testa dai pensieri frastornanti di questa pandemia che ci ha sconquassato le vite, ci aiutava a fare un po’ di esercizio fisico, ci aiutava ad esprimere quella libertà che non potevamo esperire ma che non vedevamo l’ora di riabbracciare.

E infatti penso che il tersicoreo sia immediatamente associabile al concetto di libertà.

L’altra sera, con imperdonabile ritardo, abbiamo guardato il film Jojo Rabbit. Il ballo inteso come libertà è un po’ il fil rouge del film. La mamma di Jojo, Rosie, lo fa capire bene durante una scena in cui loro due sono a cena da soli:

Rosie: You’re growing up too fast. Ten-year-olds shouldn’t be celebrating war and talking politics. You should be climbing trees and then falling out of those trees.

Jojo Betzler: But the Führer says when we win, it is us, young boys who will rule the world.

Rosie: Pfft! The Reich is dying. We’re going to lose the war and then what are you going to do, hmm? Life is a gift. We must celebrate it. We have to dance to show God we are grateful to be alive.

Jojo Betzler: Well, I won’t dance. Dancing is for people who don’t have a job.

Rosie: Dancing is for people who are free. It’s an escape from all this.

La vita è un dono. Dobbiamo ballare per dimostrare a Dio che siamo grati di essere vivi. Le persone libere ballano.

Ma ancora di più lo fa capire quando Jojo chiede a Elsa:

Jojo: What’s the first thing you’ll do when you’re free?

Elsa: Dance.

E il finale è perfetto proprio perché non si lascia andare a troppa retorica, ma mostra semplicemente il risultato della libertà.

Spunti di Vista

Visioni Veloci di due Amici

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.

Riccardo Coni

Written by

Vivo grazie a: parole, marketing, rock, junk food 🍔🍟, serie tv, Edoardo e Laura ❤️

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.