Stracciare il Pentagramma

Michele Ghedin
Oct 26, 2020 · 1 min read

So suonare un po’ la chitarra. L’ho suonata per molti anni, sempre a livelli piuttosto scarsi.

Ci sono i talentuosi, quelli che ammiro, quelli del conservatorio.
Ci sono i bravi, volevo esserlo anche io, la scuola di musica e il saggio a fine anno.
Ci sono i cialtroni, eccomi qui!, quelli che ci provano anche ad andare a lezione, a imparare a leggere il pentagramma, ma che alla fine chiudono il libro e cercano libracci con gli accordi semplici delle canzoni da suonare da soli o i compagnia, poco importa.

Mi sono iscritto a 14 anni per imparare a strimpellare i Nirvana perdio! Che me ne frega dell’aria sulla quarta corda di Bach!

Poi ovviamente, dopo anni, ho capito che Bach poteva servire. Ma l’unica cosa che mi veniva spontanea all’epoca era stracciare il pentagramma senza pietà.

Photo by Azad Azahari on Unsplash

Spunti di Vista

Visioni Veloci di due Amici

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.

Michele Ghedin

Written by

I'm in love with the web and social media.

Spunti di Vista

Spunti di Vista nasce da 2 righe estemporanee su Whatsapp. Prendiamo una parola al giorno da https://unaparolaalgiorno.it/, ci scriviamo un breve pensiero e vediamo cosa ne esce. That’s it. Noi siamo Riccardo e Michele.