Taskomat: dove siamo ora e dove vogliamo essere tra un anno

“It’s a long way to the top if you wanna rock’n’roll”

Photo by William Karl — Unsplash

Se ti sei chiesto perché nelle ultime settimane non ci sono state novità di rilievo in Taskomat, oggi ti spiego il motivo.

Farò di più, in realtà.

Oggi ti scrivo quale sarà la strada che intendiamo percorrere da qui a fine 2018, la cosiddetta roadmap
Ti indicherò quali sono le macro funzionalità che andremo a sviluppare nel prossimo anno e quali saranno le integrazioni che renderemo disponibili.

Prima di dare uno sguardo al futuro però, torniamo coi piedi ben saldi al presente. Cosa sta succedendo in queste settimane?

Per capirlo, è necessario fare un passo indietro.

In estate abbiamo iniziato a rivedere la UX dell’intera piattaforma, perché avevamo notato diversi colli di bottiglia durante lo svolgimento delle operazioni. C’è inoltre da dire che da un punto di vista di usabilità abbiamo sempre lasciato indietro la sezione Management, ovvero la parte relativa a preventivi e fatture. 
Pensavamo ad un upgrade graduale, con il rilascio programmato di nuove feature di settimana in settimana.

Non è andata così.

Detta in maniera brutale, stiamo riscrivendo interamente la UX della sezione Management, perché sarebbe risultato estremamente più oneroso integrare quella attuale.

Ecco quindi la risposta alla domanda “Perché non ci sono state novità nelle ultime settimane?”: Perché stiamo lavorando ad una major release prevista per fine mese.

Major Release Novembre 2017

Nell’update di fine mese ci saranno diverse cose interessanti:

  • Nuova UX sezione management
  • Nuove features per preventivi, fatture e clienti (si inizieranno a vedere cose carine)
  • Graduatoria Utenti Taskomat (What??!?!)
  • Referral system (così potrete invitare collaboratori e conoscenti, e sarete premiati per questo)

Esatto, oltre alla nuova UX che si porterà dietro anche alcune nuove features, stiamo implementando una particolare graduatoria utenti. Alla fine del periodo Beta (indicativamente Marzo 2018) servirà per capire chi saranno gli utenti VIP, ovvero tutti coloro che potranno utilizzare Taskomat gratis per tutta la vita.

“E tutti gli altri utenti?!!??”

A tutti gli altri utenti sarà riservato un pricing personalizzato, vergognosamente basso rispetto al prezzo di mercato che adotteremo. 
E potranno comunque scegliere di non accettare, cancellando l’account oppure continuando ad utilizzare soltanto le funzionalità gratuite.

Questa graduatoria assegna dei punti in base a:

  • azioni eseguite sulla piattaforma (ogni utente riceverà dei punti per ogni preventivo creato, fattura emessa, task eseguito, etc. La lista completa dei punti sarà disponibile su Taskomat non appena attiveremo la graduatoria)
  • utenti che si iscrivono grazie al referral system (ogni utente riceverà dei punti per ogni amico che fa iscrivere a Taskomat. Riceverà inoltre dei bellissimi ebook firmati informant)

Per cui, di fatto, chiunque utilizzi seriamente Taskomat in questo periodo non ha alcun motivo di temere di rimanere fuori dagli utenti VIP.

Dicembre 2017 / Gennaio 2018

Consolidamento esperienza individuale

Da dicembre fino a tutto gennaio ci dedicheremo alla UX di tutta la sezione Work, ovvero il Planner, il Workflow e l’area Progetti. Inoltre, ogni Work Unit avrà la sua vista dedicata.

Implementeremo inoltre una comoda Dashboard che ti mostrerà gli elementi principali: task della giornata, preventivi pending, fatture non pagate, etc.

In questi mesi saremo inoltre ricettivi a feedback e richieste sulla sezione Management, quindi parte del nostro effort sarà dedicato a sviluppare feature particolari per quanto riguarda fatture e preventivi.

Febbrario 2018 / Aprile 2018

L’unione fa la forza

Una volta consolidata l’esperienza singola, nei 3 mesi successivi andremo a sviluppare tutta la parte di collaborazione.
Sarà possibile creare preventivi in gruppo, partecipare a progetti condivisi e gestire team diversi per progetti diversi, in poche parole: tutti i processi individuali saranno propagati su scala collettiva.

Potrai inoltre dare accesso a Taskomat ai tuoi clienti, che avranno a disposizione un pannello personale per seguire l’andamento dei progetti, valutare preventivi e gestire le fatture.

Aprile 2018 / Luglio 2018

Integrazioni, integrazioni e ancora integrazioni

Dedicheremo 4 mesi all’integrazione di Taskomat con altre piattaforme. In questo primo round ne andremo ad integrare 5:

  • Trello
  • Google Drive
  • Google Calendar
  • Slack
  • una piattaforma di fatturazione e contabilità (decidiamo insieme quale?)

Ovviamente seguiranno altri round negli anni a venire, l’obiettivo è integrare tutte le piattaforme che coprono parti del nostro flusso di lavoro e organizzarle secondo un’esperienza verticale, su misura per il professionista.

Maggio 2018 / Agosto 2018

Mobile… not first.

Esattamente. In tanti ci avete chiesto un’app mobile e siamo ben consapevoli di quanto sia fondamentale. Ma la nostra scelta di non andare mobile first è stata una scelta ponderata. Ne parlerò più dettagliatamente in un altro articolo.

Sarà solo nell’estate 2018 che approcceremo il mobile, inizialmente con una applicazione cross platform. L’app per smartphone sarà di fatto un client della piattaforma, con feature limitate e progettate appositamente per l’esperienza mobile.

Realizzeremo applicazioni native Android e iOS solo a partire da dicembre 2018, una volta ottimizzata l’intera esperienza.

Settembre 2018 / Dicembre 2018

E alla fine arriva il grano…

Dedicheremo l’ultima parte dell’anno a sviluppare tutta la parte relativa ai pagamenti e alla contrattualistica.
Dal 2019 potrai infatti gestire tutti i pagamenti direttamente sulla piattaforma: potrai sia riscuotere da clienti e collaboratori, sia pagare altri collaboratori a tua volta.


Ecco, questo dovrebbe essere tutto.
Ovviamente si tratta di una roadmap di alto livello, entrerò più nel dettaglio nei prossimi articoli di questo genere: ne pubblicherò uno ogni due settimane.
Se vuoi, lascia un commento per suggerirmi il primo topic da approfondire.

Like what you read? Give Enrico Pacassoni a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.