La Forza

Sabato ho conosciuto un poeta, un padre, uno scrittore, un tecnico, un informatico, un elettricista, un blogger, un ragazzo col diabete, uno degli Amiko’s e un regista.

Sarebbe servita una stanza enorme e perlomeno una giornata intera per conoscerli tutti, ma per fortuna ho potuto adottare un trucco: tutte queste persone sono una persona sola.

Stefano Bertoni è una delle persone più Forti che conosca.
Leggendo la sua storia (raccontata nel suo libro “vi racconto il diabete”) e vedendo la positività con cui affronta ogni giorno ho provato ammirazione.

Oltre al libro già citato, Stefano è autore del blog 1Diabetico, e del libro thriller ambientato a Milano “5 biglie di acciaio satinato” ed è anche la prima persona che ho intervistato lavorando qui ad Amiko.

Dopo qualche mese siamo riusciti ad incontraci da noi, in sede a Milano.

Prima di questi incontri sono sempre un po’ nervoso: non so mai se sarò in grado di essere simpatico, di spiegare bene su cosa stiamo lavorando, di rendere la conversazione interessante.
Con Stefano la preoccupazione è stata più che mai vana: il tempo è volato!

Chiacchierando abbiamo affrontato Amiko e il suo stato attuale, gli sviluppi futuri, le sue impressioni (PO SI TI VE), il suo blog ed abbiamo scoperto di avere qualcosa in comune: gli attacchi di panico.

Entrati con l’idea di fare una chiacchierata, siamo usciti entrambi felici e con un progetto in mano: produrre dei contenuti per portare attenzione e far conoscere l’aspetto psicologico del diabete, troppo sottovalutato e trascurato.

Entrambi pensiamo che sia questo a fare la differenza: il rifiuto della condizione è il primo e più difficile ostacolo da superare.

A breve pubblicheremo una prima scaletta del progetto, seguiteci su
Facebook per rimanere aggiornati!

Non rimane che ringraziarti Stefano, te lo dico tutte le volte, ma sei veramente gentilissimo ed un Esempio!

Due tipiche facce da sabato mattina, olio su tela, Bertoni & Maggioni, 2015

ps.
Ci piacerebbe sviluppare il progetto assieme a voi che leggete, perciò se siete interessati a partecipare scrivetemi a francesco@amiko.io o chiedetemi l’amicizia su Facebook: Francesco Maggioni Amiko

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.