Il Manifesto della sesta W

christian carniato
Oct 4, 2018 · 2 min read

# 1 | Utenti e clienti non esistono. Esistono le persone, con i loro desideri, i loro timori, la loro storia.

# 2 | Le persone esprimono in ogni momento quello che desiderano, vivono, temono. Basta ascoltarle.

# 3 | Ascoltare le persone significa osservarle da vicino, negli ambienti e nelle situazioni di tutti i giorni.

# 4 | Ascoltare le persone significa chiedere loro che cosa rende un’esperienza utile, piacevole e naturale.

# 5 | Ascoltare le persone significa leggere e comprendere quanto esprimono con tutto il loro essere. Parole, sguardi, emozioni.

# 6 | Le persone, in fondo, sanno cosa vogliono. Basta chiederglielo e osservarle. È semplice, ma non facile. Meglio farlo subito.

# 7 | Progettare esperienze insieme alle persone fin da subito è utile, bello e appagante per tutti. Per chi le progetta e per chi le vivrà.

# 8 | Chi progetta prende subito la direzione giusta, non perde tempo, non spreca risorse, crea messaggi più efficaci, prodotti e servizi migliori.

# 9 | Chi vivrà una nuova esperienza, la troverà all’altezza delle sue aspettative: semplice, naturale, appagante.

# 10 | Un’esperienza è semplice quando non costringe a porsi tante domande. Un’esperienza è naturale quando è vissuta nel modo più spontaneo. Un’esperienza è appagante quando rende felici e soddisfatti.

# 11 | Ascoltare e osservare non è facile. Ma oggi sappiamo qualcosa di più sull’essere umano: come pensiamo, cosa ci emoziona, cosa ci fa stare meglio.

# 12 | Possiamo leggere desideri e interpretare comportamenti attingendo alle tante discipline che studiano l’uomo in profondità.

# 13 | Il dialogo con le persone continua finché saranno loro a dire che il messaggio, il prodotto, il servizio è esattamente quello che si aspettano, e anche di più.

# 14 | In un mondo saturo di stimoli e dai ritmi sempre più accelerati, fare le cose in modo più semplice e naturale ci fa stare meglio.

# 15 | Far fare le cose in modo più semplice e naturale conviene anche a chi le progetta e le crea. Perché le persone soddisfatte sono anche le più fedeli.

# 16 | Tutti hanno diritto di sapere come si progettano e si creano esperienze utili, piacevoli e naturali. Che rendono le cose più semplici e fanno incontrare la bellezza nella vita di tutti i giorni.

# 17 | Tutti dovremmo avere luoghi aperti dove imparare a creare esperienze migliori per tutti. Dove vivere, leggere, interpretare opinioni, comportamenti ed emozioni.

# 18 | Progettare e creare da subito insieme alle persone è un grande salto che richiede slancio e tante persone che ci credono, partecipano e lo raccontano.

# 19 | Who, What, Why, Where, When: agli elementi essenziali di ogni buon progetto oggi manca qualcosa. La sesta W.

# 20 | La sesta W è With: con, insieme. Con le persone. Con i ricercatori. Con le aziende e le istituzioni.

Christian Carniato, CEO e Founder TSW

The Sixth W

A diary about the pursuit of the quality of experiences

Medium is an open platform where 170 million readers come to find insightful and dynamic thinking. Here, expert and undiscovered voices alike dive into the heart of any topic and bring new ideas to the surface. Learn more

Follow the writers, publications, and topics that matter to you, and you’ll see them on your homepage and in your inbox. Explore

If you have a story to tell, knowledge to share, or a perspective to offer — welcome home. It’s easy and free to post your thinking on any topic. Write on Medium

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store