Punti bianchi: come rimuoverli e prevenirli

La settimana scorsa ti ho parlato di come prevenire e curare i punti neri, in molte mi hanno chiesto qualche consiglio per i punti bianchi, continua a leggere per imparare come prevenirli e liberartene.

I punti bianchi sono molto simili ai brufoli, con la differenza che non è presente gonfiore o arrossamento.

Cosa provoca i punti bianchi?

I punti bianchi si formano quando nei pori della pelle rimangono intrappolati batteri, cellule morte ed oli, proprio come per i punti neri. Un’altra similitudine è cosa porta a questo tipo di acne.

Le cause sono principalmente tre:

  • L’uso di prodotti non traspiranti che non permettono all’acqua presente nella pelle di evaporare come dovrebbe, finendo per occludere i pori.
  • Alcune persone purtroppo sono geneticamente predisposte a questo inestetismo a causa di picchi ormonali come la pubertà, il ciclo mestruale, la gravidanza ed addirittura la menopausa.
  • Un altro fattore genetico è legato al ricambio cellulare, in alcune persone le pelle ha un esfoliazione minore delle cellule morte della pelle, che come ti ho già anticipato possono occludere i pori.

Come liberarsi dai punti bianchi?

Come per i punti neri la prima cosa da fare è scegliere dei prodotti per l’acne che contengano: perossido di benzoile, retinolo e acido salicilico.

Per un esfoliazione efficace e non troppo aggressiva io consiglio di usare spazzole soniche. Ma la cosa migliore da fare è sicuramente rivolgersi ad un professionista che rimuoverà i punti bianchi con l’aiuto del vapore. Il vapore apre i pori e permette al dermatologo o all’operatore di rimuovere i punti bianchi con uno strumento apposito.

Sono sicura che anche questo articolo ti sarà molto utile, troverai gli altri sulla mia pagina Facebook.

Tiziana