A Roma le startup che innovano il Food

Dal 7 al 9 aprile oltre 70 giovani, affiancati da mentor e manager di grandi aziende, si sono sfidati allo Startup Weekend dedicato all’innovazione nel food

Di Lucrezia Argentino

Si è conclusa domenica 9 aprile, con la premiazione dei team vincitori, la seconda edizione romana di Startup Weekend: Food Edition, la competition di 54 ore, dedicata ad aspiranti imprenditori interessati ad innovare il settore del food, che si è svolta lo scorso fine settimana nella facoltà di Economia dell’università Roma Tre.

Alla tre giorni hanno partecipato oltre 70 giovani che hanno avuto a loro disposizione più di 30 mentor provenienti dall’ecosistema startup, professionisti del settore e top manager di grandi aziende tra cui Barilla, Nestlé, Lavazza, Colussi e Granarolo.

Il weekend ha avuto un ritmo incalzante: in poche ore i ragazzi hanno formato i team intorno alle idee più votate e hanno iniziato a lavorare ai loro progetti. Tra una sessione di lavoro e l’altra, hanno avuto l’opportunità di seguire workshop su diverse tematiche, tra cui il Lean Startup Model e le Best Practice del pitch perfetto.

Domenica è stata la giornata dedicata ai pitch finali e alla premiazione dei vincitori. Alla cerimonia ha preso parte, tra gli altri, Manuela Kron, Direttore Corporate Affairs del Gruppo Nestlé in Italia dal 2007, che ha parlato della sua esperienza in una delle più grandi food company internazionali, soffermandosi sull’importanza dell’innovazione tecnologica in un campo delicato e competitivo come quello del food.

A moderare i pitch e le domande dei giudici (tra i quali il nostro CEO Antonio Perdichizzi), la facilitatrice svedese Tetiana Siianko, Community Leader presso Stockholm Startup Weekend.

I 12 team in gara hanno presentato i loro progetti alla giuria composta da imprenditori, docenti universitari e top manager provenienti dal mondo del food. Tante le idee innovative sviluppate nell’arco delle 54 ore: dal caffè al cibo senza glutine, passando per Intelligenza Artificiale e Machine Learning.

Ad aggiudicarsi questa seconda edizione dello Startup Weekend Roma dedicato al food è stata Pasto Technology, un sistema di Intelligenza Artificiale in grado di suggerire all’utente diverse combinazioni di ricette, in base agli ingredienti in suo possesso.

Al secondo posto, il team di VeDry che ha elaborato una soluzione allo spreco del cibo, proponendo una tecnologia che permette di disidratare le bucce degli agrumi per farne un integratore e insaporitore alimentare dalle elevate proprietà organolettiche.

Al terzo posto Bubbles, che ha ideato un servizio delivery per la birra alla spina, con il supporto di uno spillatore tech che mantiene inalterate le proprietà della birra.

In autunno, a Roma, una nuova edizione del format che si conferma come uno dei più interessanti e accattivanti nel panorama dell’innovazione in Italia.