Non è buono ciò che è buono ma…

Il cibo, quello che mangiamo e riteniamo gustoso, è qualcosa legato a stretto giro con la cultura e la religione, ma non solo. Com'è possibile che certi paesi ritengano prelibatezze delle cose che ci farebbero vomitare in Italia? La realtà è che ci piace quello che siamo abituati a mangiare.

Non dico stronzate a vanvera: sto parafrasando i miei appunti di antropologia culturale, per capirci.

Per sopravvivere l’uomo deve procurarsi — con la caccia, la raccolta, agricoltura, allevamento etc — qualcosa da mettere nel piatto che gli fornisca più calorie di quelle che ha impiegato a produrlo. Se il bilancio energetico è negativo, quel cibo diventa sconveniente da mangiare.

Le locuste, ad esempio, non sono poi così differenti dai gamberetti: hanno un sapore anche piuttosto piacevole, a detta da chi le ha assaggiate. Eppure a noi fanno schifo a priori, in Africa le mangiano senza problemi: questo perché in Europa, per procurarti un etto di questi insetti, devi farti un culo esagerato. Da loro, invece, stendi due reti quando migrano e senza faticare ne tiri su dei chili. Tra le altre cose ti razziano il raccolto, quindi le mangi con più gusto, le bastarde.

Ma qual è la ragione di tutto questo discorso? Semplice: stamattina sono andato nei boschi per funghi e, in tre ore nelle quali mi sono arrampicato come un stambecco ed avrò bruciato circa quindiciliardi di calorie, ho trovato solo un galletto (Cantharellus cibarius) di merda. Dato che come calorie credo sia pari a mezza Tic Tac, il bilancio energetico è catastroficamente negativo: dovrei schifare proprio i funghi. E invece mi piacciono tanto e questo significa che o io sono molto strano o l’antropologia culturale dice un sacco di belinate.

Cordialità,

Il Triste Mietitore

PS: comunque la mia ragazza ha trovato la Grifola frondosa in foto — ottima sottolio — facendo quindi innalzare la lancetta del bilancio energetico della giornata.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.