Cessazione anticipata per il blocco del traffico

Come preannunciato nel corso della conferenza stampa d’inizio anno, svoltasi questa mattina in Municipio, in seguito ad un successivo briefing con i responsabili dell’ARPA, il sindaco Brignolo ha decretato la cessazione anticipata, a partire da domani, del blocco del traffico. Provvedimento d’emergenza che, insieme alla situazione meteorologica, ha consentito di far rientrare la situazione dell’inquinamento da polveri sottili a un buon livello.

«La media che aveva raggiunto una concentrazione di 63 microgrammi il 30 dicembre (ed era da giorni oltre il limite di legge di 50 microgrammi) è ieri scesa a 22», ha spiegato il sindaco. Che ha poi aggiunto: «Questo ci consente di sospendere il blocco del traffico, anche se lasciamo la gratuità fino al giorno 6 compreso per gli autobus urbani, per tutto il giorno: è il nostro contributo al commercio cittadino, oltre che all’ambiente, perché speriamo che molti astigiani usino il bus per venire in centro a fare la spesa in occasione dei saldi che inizieranno domani».

«L’Arpa ci ha spiegato che rispetto ad Alessandria, che negli ultimi giorni non aveva l’ordinanza, Asti ha avuto una situazione migliore di 10–15 microgrammi; significa che lo strumento ha funzionato e ha ripulito l’aria anche in funzione dei prossimi giorni e ha creato una sorta di oasi in cui si è potuto respirare meglio in una parte della Città: è un pacchetto che ha dimostrato di funzionare e che potremo riproporre se sorgerà di nuovo la necessità» ha spiegato Brignolo. «Spero comunque — ha concluso — che i cittadini, anche senza l’obbligo, continuino a mantenere i comportamenti virtuosi: lasciare un po’ di più l’auto a casa e tenere qualche grado in meno in appartamento fa bene alla salute, al portafogli e alla comunità».

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Dentro la Notizia’s story.