La cravatta è simbolo del potere avvocatizio?

L’abito non farà il monaco, secondo qualcuno, ma sicuramente o quasi farà l’avvocato potente. Mi spiego meglio. Anche stamattina il solito giro nelle cancellerie del Tribunale e come sempre rimango allibito e frastornato da tutti quegli avvisi appesi al muro, del tipo

Per ordine di sua maestà il cancelliere capo… l’ufficio cancelleria del giudice medesimo sarà chiuso il giovedì

o il venerdì come nel mio caso; che poi ci sono anche altri tipi di avvisi, sia più fantasiosi che più minacciosi, del tipo

Con decreto interstellare varato in data odierna il giorno 15 di ogni mese non si accettano iscrizioni a ruolo

li leggo e con la mente viaggio ai tempi dell’università quando, studiando le fonti del diritto, il mattone di Privato riportava

Sono fonti del diritto: le leggi; i regolamenti; le norme corporative (abrogato), gli usi… e i foglietti appesi alla cancelleria di Tribunale

colpa mia, scusate, non ricordavo la norma. A saperlo non mi sarei opposto esponendomi al linciaggio dei cancellieri.

Comunque, oggi la cancelleria era chiusa e non ho potuto fare il mio adempimento quotidiano alchè ho chiesto aiuto ad un collega reperito li per caso; gli detto

Tu che sei il bello del gruppo, chiedi tu se ti fanno questo piacere…

e come volevasi dimostrare, piacere fu!; e mi sono sorbito non solo il pavoneggiarsi dell’amico di turno ma anche la ramanzina classica che fa

vieni qui senza cravatta… è ovvio che non sembri un avvocato!

A parte che la metto solo in udienza, tendenzialmente. Ma allora è vero che la cravatta è simbolo del potere avvocatizio?

Vuoi vedere che il problema della mancanza di rispetto di tanti clienti… ed altri… è dovuta proprio al fatto che questo simpatico accessorio d’abbigliamento viene messo un pochino da parte dalle nuove generazioni?

Mha’… nel pericolo, corro a farmi fare una cravatta a led, così che sia ben visibile a tutti. Hai visto mai che funzioni…

Show your support

Clapping shows how much you appreciated Frank Turco’s story.