Burghley House — Lunga Vita alla Villa Nobiliare

Per alcuni sono anacronistici , per altri ancora unpunto fisso della vita locale inglese. Come funziona un Downton Abbey nel 21° secolo?

Poteva facilmente essere un sosia di Downton Abbey. Sede di campagna della famiglia Cecil che risale all’epoca elisabettiana, completata nel 1587 dopo lavori durati trentadue anni, la casa è tuttora occupata da discendenti della famiglia originale. In uno sviluppo che sembra tratto dal copione di Downton, nel 1700 dopo a morte del quinto conte di Exeter, la casa si trovava quasi affondata di debiti. (il mondo in realtà non cambia così tanto col passare dei secoli!) nel 1724 l’ottavo conte sposa la figlia ereditaria di un ricco mercante di Derby.

La residenza, importantissima realtà della zona di Stamford e limitrofi giocava un ruolo di spicco nell’economia locale dando lavoro e prosperità a un significato parte della popolazione. Proprietari di vasti terreni e edifici sia di abitazione sia commerciale, la famiglia ha sempre svolto un ruolo importante per la zona, una bellissima e relativamente tranquilla parte del Lincolnshire a solo 160 kilometri da Londra che si raggiunge in un’ora grazie ai treni veloci.

Secondo le parole del Curatore Jon Culverhouse, “Burghley House e la famiglia sono tuttora importantissime per la zona. Offre la libertà al pubblico di passeggiare gratuitamente e senza vincoli nel parco che circonda la casa, oltre 100 ettari di prato e alberi popolato da cervi e una delizia di tranquillità e pace. Aggiungi le varie proprietà immobiliari sparsi in tutta la contea, e si vede che Burghley è vitale per Stamford e le zone limitrofe. “

Il parco ritiene tutte le idee di landscaping del originale Capability Brown, architetto che ha disegnato il giardino com’è nel diciottesimo secolo. Oltre a questo c’e il Giardino delle Sorprese, un’area speciale per i più piccoli dove possono divertirsi con giochi di acqua e allo stesso tempo imparare un po’ di storia della residenza e la zona. Aperto nel 2007, propone attività solo per bambini, tipo il Gruesomely Grubby Gardens, dove si scoprono le sculture e come sono state fatte, nonché gli insetti e larve che popolano la terra del posto. Ottima giornata di svago senza spese enormi e fatica di traffico!

Burghley possiede anche tanti immobili e terreni nella zona che tuttora sono dato in affitto e gestione a persone locali. Questa politica ha un doppio obbietivo. Mantiene uno stock di proprietà a disposizione di che non possieda i mezzi per comprare una delle bellissime case in zona (siamo sempre a distanze pendolare di Londra che non aiuta!) ed evita la rovina di quest’angolo di English Countryside per un guadagno a breve tempo e un danno irreparabile al futuro patrimonio di tutti. Originalmente queste proprietà erano destinati alla servitù dei Lord che avevano bisogno di abitazioni e anche di ospedali per curarsi. A Stamford c’e ancora il vecchio ospedale originalmente sede per cura e un vecchio almshouse (Casa dell’Elemosina) che adesso, superato la sua originale necessità, è sempre di proprietà dei trustees di Burghley e destinata a uomini e donne che hanno vissuto a Stamford. La loro assegnazione è a discrezione dei trustees che decidono sulla loro eleggibilità.

Un altro settore dove Burghley contribuisce tantissimo all’economia e benessere locale è quello degli eventi.

Avendo le possibilità per ospitare grandi eventi, Burghley non si tira indietro e durante l’anno promuove tanti eventi che attraggono gente in grandi numeri alla zona che poi si riflette nell’economia locale. Fra tutti questi spiccano due in particolare.

Il principale è il Burghley Horse Trials — famosissima esibizione equestre che attrae oltre 150 mila visitatori in solo quattro giorni, con oltre 600 espositori. Sponsorizzato da un’azienda automobilistica tipicamente britannica (anche se in mano agli stranieri!) l’evento ha avuto un inizio modesto nel 1961 quando con la paura dell’afta epizootica, l’evento a Harewood fu cancellato. L’attuale Marchese ha invitato gli organizzatori a Burghley e l’evento è rimasto qui crescendo da 19 competitori davanti a solo 12000 persone! Fra i vincitori dell’evento si annota la Principessa Anne, figlia della Regina, suo marito Mark Phillips e la loro figlia Zara.

Oltre ai cavalli a quattro zampe, un altro evento caratteristicamente britannico è la Rolls Royce Enthusiasts Annual Rally. Qui, durante un weekend di giugno, ogni anno si organizza uno fra i più importanti raduni dei proprietari di queste famose macchine reali (anch’essa caduta in mani straniere!). Oltre alla bellezza, c’e ancora l’importanza di portare la zona nell’occhio nazionale e internazionale.

Tutto questo indica come la realtà di Burghley è più attiva che mai nel tessuto della vita moderna. Il loro sviluppo e quello della città e zona sono collegati, l’ultimo sforzo che hanno compiuto assieme alla situazione locale è la costruzione del nuovo campo sportivo sulla strada che porta a Ryhall. Progettato assieme alla locale squadra di calcio, il nuovo stadio oltre a migliorare le strutture a disposizione della squadra e del pubblico locale, permette al Trust di costruire nuove abitazioni destinati al mercato locatorio nel centro di Stamford.

E’ chiaro che la gestione di Burghley House nel tessuto locale è destinata a un reciproco beneficio con ambedue le parti che traggono vantaggi. La coordinazione e la consapevolezza di gestire non solo un patrimonio importante in termini finanziari ma anche, ed è questo il punto, con la conoscenza di avere una grande responsabilità civile, sono quello che rendono Burghley House cosi importante e necessario nella Stamford di oggi.

Basta solo parlare per poco tempo con chi si occupa in persona della gestione per rendersi conto del senso di appartenenza del luogo nella realtà locale. Le decisioni prese sono fatte per avere uno sviluppo e dei vantaggi e benefici per tutti che vanno oltre le generazioni.

La Contessa Madre di Downton Abbey approverà.

One clap, two clap, three clap, forty?

By clapping more or less, you can signal to us which stories really stand out.