Restrizioni sui cookie: come affrontare gli aggiornamenti dei browser

Gli update in arrivo potrebbero mettere a rischio la raccolta e l’utilizzo dei cookie

Daniela Pedroni
Dec 16, 2019 · 4 min read

Da febbraio 2020 a far discutere sul tema cookie sarà soprattutto l’ultimo aggiornamento previsto per Chrome, l’update 80.0, che — laddove non si intervenisse per modificare i cookie — rischia di interrompere l’utilizzo di dati di terza parte, insieme agli update su Safari e su Firefox che creano ostacoli alla raccolta dei dati e al corretto funzionamento dei siti.

Ma sappiamo davvero di cosa stiamo parlando e come le modifiche impatteranno sulle aziende?

Non sempre dolci: cosa sono i cookie e come preservarli

La prima domanda a cui rispondere è sicuramente questa: cos'è un cookie? Si tratta di un piccolo file di testo creato dai siti web durante la navigazione dell’utente e salvato sul browser che si sta utilizzando.

I cookie si possono dividere in:

Sono tutt'altro che dolci però: le multe per la mancata conformità al loro utilizzo sui siti (come la mancanza della reale possibilità per gli utenti di accettarli o meno) possono essere molto salate, lo sanno bene le aziende che stanno subendo sanzioni dal garante della privacy; con la normativa europea sulla privacy infatti, la materia è diventata più rigida e i controlli più severi.

Ma non è solo un problema di GDPR, i cookies possono non solo modificare o interrompere la visualizzazione di un sito ma sono anche strumenti fondamentali per l’advertising, per la loro funzione di raccolta e profilazione dei dati. Per non incappare in problemi, o peggio ancora in multe salate, è bene conoscere come i maggiori browser li utilizzino e quali restrizioni siano attive.

Update su Chrome

Il 4 Febbraio 2020 verrà rilasciata la versione 80.0 di Chrome che introdurrà un importante cambiamento sui cookies di terze parti. Non sarà più possibile infatti utilizzare i cookies con queste caratteristiche:

I cookie in questione sono unicamente quelli di terze parti, quelli cioè che presentano un dominio diverso dal sito su cui appaiono. Fanno parte di questa categoria molti cookie comunemente utilizzati dalle agenzie media e nelle strategie di marketing. Sarà dunque necessario per i fornitori di questi servizi rilasciare le adeguate modifiche per garantire la continuità dei dati.

Update su Safari

Safari ha introdotto a partire da Giugno 2017 la feature ITP (Intelligent Tracking Prevention)*, che blocca i cookies di terze parti dopo 24h di non utilizzo del sito. L’ultima versione attualmente online è ITP 2.3 e viene attivata di default su iOS 13, iPadOS beta e Safari 13. Questa versione è stata aggiornata pochi giorni fa (esattamente il 10 Dicembre 2019), introducendo alcune modifiche degne di nota:

Update su Firefox

Come Safari, anche Firefox imposta di default il blocco di alcuni tracciamenti, definito ETP Enhanced Tracking Protection*. Durante la navigazione è possibile visualizzare lo stato della funzionalità direttamente nella parte sinistra della barra degli indirizzi. Da questo bottone è possibile disattivare la funzionalità per il sito su cui si sta navigando.

L’ETP è sviluppato in due modalità:

L’ETP Restrittivo può causare malfunzionamenti su alcuni siti, per esempio disattivazione o invisibilità di pulsanti, moduli o campi per l’immissione delle credenziali di accesso.

Conclusioni

La direzione presa dai maggiori browser è quella, in sostanza, di innalzare sempre di più i blocchi relativi a servizi terzi presenti sui siti, per aumentare la sicurezza dell’utente durante la navigazione e garantire la privacy.
Questo comportamento mette a dura prova le strategie di marketing e i tool media che si basano proprio sull'utilizzo dei cookie di terze parti: quello che devi fare è assicurarti che i tuoi fornitori si stiano attrezzando per gestire questa importante modifica. Alcuni strumenti infatti, come DV360 e Facebook si stanno già adeguando, per quanto possibile, alla nuova struttura.

Bonus Track

Alcune definizioni utili e link di approfondimento sul tema:


Qusto articolo è stato scritto da Daniela Pedroni, Digital Analytics Tech Specialist, per il blog di Webranking.

Ricevi la nostra newsletter? Una volta al mese tutte le novità del Digital Marketing, iscriviti qui.


Webranking offre consulenza strategica di digital marketing per i più importanti brand italiani e internazionali attraverso attività di media planning, experience design e data intelligence ed è la maggiore search agency indipendente italiana.

Webranking

Digital Marketing Agency. Tra le aziende europee col più alto tasso di crescita secondo il Financial Times e tra i 50 Great Place to Work in Italia https://www.webranking.it/

Daniela Pedroni

Written by

Webranking

Digital Marketing Agency. Tra le aziende europee col più alto tasso di crescita secondo il Financial Times e tra i 50 Great Place to Work in Italia https://www.webranking.it/

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade