Ciao raga, eccomi, scusate il ritardo.
Pazzesco, non mi mollava più. Mezz’ora a parlare di stronzate e poi alla fine ci siamo salutati dicendo che ci riaggiorniamo.
Davvero, non si può lavorare così.
Ci facciamo un caffè prima di iniziare? Ne ho bisogno, ieri ho fatto tardi giocando a COD.
[…]
Ahah, sì, gioco ancora e ogni volta mi chiedo perché. 10 partite, 3 kill. Che poi mi metto nel letto e non riesco a dormire dopo che ho giocato. Devo smetterla.
[…]
Espresso senza zucchero?

Image for post
Image for post

[…]
Tieni.
[…]
Eh sì, ho visto l’andamento dei contagi ma qui non si capisce davvero una mazza. Speriamo nel vaccino a questo punto. Un altro lockdown sarebbe un disastro. Che poi la gente che non sa leggere i numeri mi fa troppo incazzare.
[…]
Ahah! No, poi lo leggo, girami il link.
[…]
Ok, ci mettiamo sotto? Dai che poi tra mezz’ora ho una call.
Prendi tu appunti? …


E se non lo sai, non hai mai fatto una conference call

Image for post
Image for post

11.59
- Vari problemi tecnici che rendono impossibile connettersi -

12.04
(Bip)
Eccomi, scusate il ritardo ma ho avuto problemi a entrare nella call.
Come state? Resistete con ‘sto caldo?
[…]
Mi sentite?
[…]
Scusate, ero in muto.
Ecco.
Mi sentite ora?
Ciaaaao!

Eh oggi la connessione è davvero scandalosa.
No, dicevo, resistete con questo caldo?
(…)
Eheh, veramente!
Santa aria condizionata!

Image for post
Image for post

Ottimo, vi trovo bene.
Ad ogni modo, se ci siamo tutti andrei dritto al punto.
Ah, no, manca [inserire nome e cognome qui], direi che aspettiamo un momento e in caso partiamo.

Come va lì?
(…)
Sì, anche qui è nuvoloso oggi.
Però dai, speriamo che piova che così si rinfresca un po’, no? …


In Giappone c’è una casa di riposo allestita come fosse un casinò di Las Vegas, con tavoli per il poker eccetera. Gli ospiti combattono l’alzheimer a colpi di fiche, bevendo cocktail che in realtà sono succhi di frutta con dentro i loro medicinali. Lo trovo molto rassicurante.

Image for post
Image for post

Comunque, oggi compio 34 anni. Età paradossale nel 2020.
A volte settantenni ma quando capita anche dodicenni, cerchiamo il nostro ruolo nel mondo ma poi a una certa rinunciamo a farlo che anche sticazzi.

Con una laurea festeggiata durante una crisi finanziaria, una carriera promettente rilanciata da una pandemia, un sistema previdenziale che sta per andare in pensione e un pianeta troppo caldo e troppo inquinato, alla fine siamo sì la generazione choosy, ma con due palle così e un sacco di street cred. …

About

michele pagani

digital enthusiast, addicted to snowboard and burritos

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store