La mostra di Vera Pravda al T1 di Malpensa per sensibilizzare i passeggeri sul tema dello spreco della plastica

GREEN IS GOLD è la serie di arazzi a doratura realizzati da Vera Pravda con la plastica donata dalla gente di passaggio durante le sue esibizioni artistiche pubbliche e sarà in mostra per i prossimi mesi al Terminal 1 di Milano Malpensa, per testimoniare una volta di più l’interesse al tema del “green” e della sostenibilità in generale. L’intento di ospitare opere realizzate con materiali plastici di riciclo è infatti quello di sensibilizzare i passeggeri in partenza per destinazioni lontane su un problema attualissimo dei nostri tempi che ci riguarda tutti da vicino: la salvaguardia del Pianeta.

Un messaggio importante

Con queste opere…


Innovazioni tecnologiche e misure anti-contagio: questa la ricetta per mantenere i nostri aeroporti luoghi sicuri e protetti (migliorando il servizio al passeggero)

Sin dall’inizio dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, gli Aeroporti di Milano si sono attrezzati per fare in modo che i passeggeri possano continuare a volare in completa sicurezza e serenità, consapevoli di trovarsi in un luogo protetto e costantemente controllato in ogni sua parte. Dalla segnaletica diffusa in entrambi gli aeroporti, ai dispenser di gel igienizzante, fino al controllo della temperatura corporea posto in ogni accesso dei nostri scali, ogni misura è stata pensata in questo senso, cercando dove possibile di non influire negativamente sul servizio reso ai nostri passeggeri.


Quando si parla dell’inquinamento dovuto dal trasporto aereo spesso ci si riferisce, intuitivamente, agli aeromobili e al loro percorso. Pochi sanno, però, che l’inquinamento emesso per raggiungere l’aeroporto dalla città (o viceversa) è una delle voci più importanti di questo fenomeno.

Per mitigare anche questo aspetto, SEA sta lavorando attivamente per favorire il più possibile l’accesso sostenibile agli aeroporti di Milano, promuovendo la realizzazione di nuove infrastrutture di trasporto, nuovi servizi di mobilità e il miglioramento di quelli già esistenti, così da rendere entrambi gli scali due hub intermodali e integrati nel network di trasporto locale, nazionale e internazionale. …


…e, dal 14 settembre, accreditati al programma internazionale Airport Health Accreditation di ACI World!

La risposta alla crisi sanitaria dovuta al Covid-19 degli Aeroporti di Milano è stata, sin dalle prime fasi, tempestiva ed efficace. Dalle prime misure di distanziamento fino ai dispositivi di controllo della temperatura di operatori e passeggeri, passando per l’informativa al pubblico e dall’osservanza di tutte le best practices (indossare la mascherina, fornire gel disinfettante in ogni angolo degli scali, la sanificazione continua di tutti gli ambienti…), l’intera macchina aeroportuale si è attivata da subito per far fronte alle nuove stringenti necessità di chi ha bisogno di volare, che sia per motivi di piacere o per lavoro.

Uno sforzo che…


Uno degli aspetti che più impatta sulle emissioni di CO2 dovute agli aeroporti è rappresentato da quelle che vengono definite “operazioni di piazzale”. Queste riguardano diverse attività: dalla movimentazione degli aeromobili alla gestione dei bagagli, fino alla movimentazione dei passeggeri. SEA sta sviluppando diversi progetti per abbattere queste emissioni, tra cui il rinnovamento della flotta Cobus, cioè quella che riguarda più da vicino i nostri passeggeri. Un cambiamento che può sembrare di poco conto, ma che invece porterà diversi benefici e un miglioramento sensibile delle performance ambientali dei nostri scali.

Articolo tratto e tradotto dalla sezione news di ClimOp

ClimOp


Dialogo immaginario con uno scettico del trasporto aereo

Fermati per un minuto, chiudi gli occhi e prova a immaginare un mondo senza aerei… Cosa vedi?

Forse, lì per lì ti sembrerà poca cosa.

Facciamo mente locale. Le prime a sparire sarebbero le scie bianche sui nostri cieli blu (pure quelle chimiche, per chi ci crede), il rombo lontano dei motori degli aeroplani, l’idea stessa di aeroporto con le piste, le torri di controllo, i radar… Con un piccolo sforzo magari potrebbero venirti in mente altre piccole cose che, di colpo, sparirebbero. Il ritiro bagagli, per esempio (e magari, se in passato sei stato sfortunato, anche l’ufficio lost &…


La tutela della salute dei passeggeri e degli operatori viene sempre prima di tutto, specie ai tempi del Coronavirus

©Freepik

SEA, in qualità di società di gestione degli Aeroporti di Milano, ha attivato con largo anticipo diverse misure preventive per salvaguardare il più possibile la salute dei passeggeri e dei colleghi che ogni giorno lavorano per garantire l’operatività degli scali milanesi.

Col passare del tempo queste misure si sono via via amplificate, anche in ottemperanza alle nuove disposizioni emanate dagli enti di Stato per contrastare la diffusione del contagio da Coronavirus. In questo modo è stato possibile continuare a operare in sicurezza, nonostante la vertiginosa diminuzione dei voli delle ultime settimane.

Di seguito abbiamo riassunto le contromisure prese in ordine…


Gli Aeroporti di Milano non hanno mai fronteggiato una crisi come questa prima d’ora. Nonostante ciò, cerchiamo di dare il nostro contributo a chi sta lavorando per combattere questa emergenza. Una sfida da vincere insieme.

La situazione innescata dal propagarsi del Coronavirus in Italia e nel mondo ha cambiato le vite di ognuno di noi nel giro di poche settimane. Ciò che prima ci sembrava non solo improbabile, ma letteralmente impossibile (piazza del Duomo deserta, le code fuori dai supermercati, l’impossibilità di uscire liberamente dalle nostre case), è divenuto reale senza nemmeno darci il tempo di realizzare quello che stava accadendo. La stessa cosa è successa ai nostri aeroporti (e ai tanti altri sparsi in Italia e all’estero), così come all’Aviation Industry, che coinvolge anche compagnie, costruttori, handler e tante altre realtà.

Proprio il nostro…


Come intendiamo la manutenzione negli Aeroporti di Milano

L’officina di Linate

Dire la parola“manutenzione” evoca, il più delle volte, un collegamento istintivo con le parole “riparazione” e “guasto”: si ripara ciò che si rompe, si sistema quel che non funziona più, e poi si torna a lavorare. Questo in certi casi può essere vero, ma non è sempre così.

A ben pensarci il termine manutenzione indica qualcosa di più ampio, come suggerisce l’etimologia della parola stessa: essa infatti deriva dal latino medievale manutentio -onis, derivato a sua volta di manu tenēre — tenere in mano (quindi al sicuro) o, meglio ancora, ‘mantenere’, tenere in buono stato.


A Linate sbarca il riconoscimento facciale per superare i controlli di sicurezza, per un City Airport sempre più smart

Chiunque abbia preso anche soltanto un volo in vita sua sa quanto sia impegnativo in termini di tempo (e, come direbbe il Milanese Imbruttito, di “sbattimento”) raggiungere i gate d’imbarco una volta entrati in aeroporto. Ci sono i check-in dei bagagli da fare, i tempi d’attesa ai controlli di sicurezza, la coda ai gate d’imbarco… Tutto questo mentre si muovono bagagli, figli, mariti e altre amenità tipiche di chi viaggia. Chiaro, tutto questo è necessario per garantire la sicurezza, ma ciò non toglie che a volte possa essere in un certo senso faticoso.

Da quest’anno, però, un modo per fare…

SEA Milan Airports

Profilo ufficiale degli aeroporti di Milano su Medium.com

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store