Nerdismi sparsi: infografiche fai da te

Marianna Bruschi
Mar 17, 2016 · 4 min read

La premessa è che avere un grafico a disposizione salva la vita. Detto questo, bisogna anche imparare ad arrangiarsi. Per smartphone e desktop esistono alcune applicazioni in grado di aiutarci a raggiungere buoni risultati grafici. Dalle card per i social alle immagine promozionale per un progetto, dalla cover per Facebook o Twitter, a una sintesi grafica di notizie e non solo.

Qui ci sono 3 tools che uso di frequente: Canva, Picktochart e Adobe Post.

(Realizzato con Canva)

Canva

La schermata iniziale di Canva

Per accedere a Canva si può fare il login con Facebook o con Gmail. Il tool consente di scegliere come punto di partenza l’oggetto del nostro attacco di creatività. Dobbiamo realizzare una grafica per un post su Facebook? O per Instagram? Ci serve come cover del nostro profilo social? Oppure è un A4? O una cartolina? Risposte fondamentali per poter iniziare con un foglio bianco già dimensionato in base alle nostre esigenze.

Il foglio bianco e il menu

Niente panico da foglio bianco

Al centro della schermata resta sempre il foglio di lavoro. A sinistra il menu. Con “Layouts” possiamo scegliere grafiche già pronte legate ad occasioni, ricorrenze, eventi. Si possono modificare i testi e anche le immagini di sfondo ma l’impianto è già tracciato.

Elements, Text e Background

Gli strumenti

Cliccando su “Elements” si accede a frames (si può inserire una foto dentro una cornice), icone, foto, grafici preconfezionati in cui basta sostituire i numeri, linee, ma anche la griglia per creare collage. Canva ha molti elementi grafici gratuiti, nell’elenco ne compaiono anche altri a pagamento (costano 1 dollaro ciascuno, viene presentato il conto solo a fine lavoro e solo se si è utilizzato uno di questi prodotti, altrimenti resta free). Gli elementi possono essere ridimensionati, di alcuni si può anche cambiare il colore. Dall’ovetto di Pasqua ai simboli dei social, dalle posate per il tema cibo alla macchina fotografica. Tutte iconcine utili da inserire nel progetto. Si può poi lavorare su testo e sfondi.

Un esempio di icone preconfezionate usate per un’infografica a tema pasquale

Se stiamo realizzando un’infografica sull’aumento della popolazione avremo l’icona dell’omino con freccia su/giù, se ci serve una card per i social a tema pasquale non mancano ovetti, fiocchi e conigli.

Su Canva è possibile utilizzare anche proprie immagini. Vanno caricate nella sezione “upload”.

Infografica realizzata con Canva sulle tasse più alte

Ogni pagina del progetto può essere copiata e poi modificata creando un “foglio di lavoro” scomposto in più immagini. Questo può essere utile se stiamo per esempio creando i singoli frame da unire in vista della realizzazione di una gif.

Ogni progetto può essere downloadato sia come immagine ad alta definizione sia in pdf.

Picktochart

Con Picktochart si possono realizzare grafici interattivi e infografiche statiche.

I template di Picktochart

È free e consente di scegliere tra:

  1. Infografiche in long-form
  2. Presentazioni con slides
  3. Formato poster
  4. Report per la presentazione di dati/progetti
Il “foglio bianco” di Picktochart

Il tutto si può realizzare usando i loro templates oppure partendo da zero. L’impianto è simile a Canva. Si possono caricare foto, scegliere tra icone già presenti nel programma. Nella sezione “tools” si possono aggiungere al progetto grafici, mappe e video. Picktochart ha un database di icone suddiviso per categorie davvero ben fornito.

Adobe Post

Da smartphone un’app utile per infografiche al volo è Adobe Post (per iOs). Utile per realizzare card per i social. Si sceglie il tema, si possono modificare i colori e lo stile del testo. Si cambia il contenuto (testo e immagini). I template sono suddivisi per temi (seasonal, food, travel,lifestyle, business, craft). Si possono anche cercare — restando all’interno della app — foto free da usare. Il lavoro viene salvato come immagine sul telefono.

1. Si sceglie il tema 2. Si può cambiare la palette di colori e la foro 3. Si modifica il testo

Per segnalare #Nerdismisparsi (e per richiederne) basta un tweet a@mariannabruschi

Tutte le puntate:

#nerdismisparsi/1: Mondo gif

#nerdismisparsi/2: This Quokka Peach

#nerdismisparsi/3: Facebook likes video (and you too)

#nerdismparsi/4: Infografiche fai da te

#nerdismisparsi/5: Strega comanda colore

#nerdismisparsi/6: Snapchat for dummies

Nerdismi Sparsi

Social, digitale, nuove forme di narrazione, video: mini guide, buone pratiche, appunti sparsi. Come i nerdismi

Marianna Bruschi

Written by

Genovese di nascita, nomad worker. Giornalista dei quotidiani locali di GEDI Gruppo Editoriale S.p.A. Vivo a Roma. Member @ona

Nerdismi Sparsi

Social, digitale, nuove forme di narrazione, video: mini guide, buone pratiche, appunti sparsi. Come i nerdismi

Welcome to a place where words matter. On Medium, smart voices and original ideas take center stage - with no ads in sight. Watch
Follow all the topics you care about, and we’ll deliver the best stories for you to your homepage and inbox. Explore
Get unlimited access to the best stories on Medium — and support writers while you’re at it. Just $5/month. Upgrade