L’appetito vien leggendo

Il cibo di strada, o street food, è la tendenza del momento. Da consumare in piedi, rigorosamente con le mani, questo fenomeno gastronomico sta conquistando anche i palati più raffinati. Perché il concetto di cibo di strada non stride con quello di qualità. La grande tradizione culinaria italiana e le sue straordinarie materie prime si adattano perfettamente al concetto di street food: se in passato i carretti e i chioschi negli angoli delle strade erano considerati “bassa ristorazione”, oggi assistiamo a una vera e propria trasformazione culturale che vede anche chef e cuochi affermati impegnarsi nel campo del cibo di strada.

Questo numero di Virgola è un viaggio gastronomico alla scoperta dello street food. Un tour culinario che ci porterà a Bergamo per assaggiare la polenta alla spina, a Torino per scoprire il fenomeno del Bubble Tea e la nuova Polpetteria d’asporto nei pressi della stazione. Scenderemo fino in Puglia per gustare i tipici panzerotti, passando per l’Abruzzo e i suoi intramontabili arrosticini. Non mancherà poi la tradizione partenopea del cibo di strada, tra cuoppo, pizza al portafoglio e sfogliatelle. Lasceremo l’Italia per approdare in Spagna alla scoperta dei bocadillos de calamares e ci spingeremo fino in Medio Oriente alla ricerca del vero kebab.

Gli articoli su questo tema:
1. PolentOne, il re della polenta take away (di Elisa Tasca)
2. El bocadillo de calamares (di Andrea Costantino Levote)
3. Polpette anni ’80 (di Martina Dall’Oglio)
4. Le mani su pe le rrustell! (di Benedetta Petroni)
5. Bubble or not bubble, this is tea problem! (di Francesca Tavassi)
6. Vedi Napoli e poi m…angia (di Gabriele Gentile)
7. “Chiamale se vuoi: emozioni” (di Giorgio Penna)
8. Tanto finirai sempre dal kebabbaro (di Giovanni Barbato)

Like what you read? Give Virgola a round of applause.

From a quick cheer to a standing ovation, clap to show how much you enjoyed this story.